Diritto e Fisco | Articoli

Dopo quanti anni dalla patente si può guidare qualsiasi macchina

23 febbraio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 23 febbraio 2018



Un’agile guida per conoscere i limiti che il Codice della strada impone per la guida dei neopatentati.

Se ci si domanda dopo quanti anni dalla patente si può guidare qualsiasi macchina la risposta è che per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli con potenza superiore a 55 kw/t (cioè kilowatt per tonnellata, che misura il rapporto fra peso e potenza dell’autoveicolo).

Quali autoveicoli posso guidare non appena conseguita la patente?

Dopo quanti anni dalla patente si può guidare qualsiasi macchina?

A questa domanda, molto diffusa tra i giovani appena patentati, la legge [1] dà una risposta molto precisa.

Viene infatti disposto che ai titolari di patente di guida di categoria B:

  1. a) per il primo anno dal rilascio, non è consentita in genere la guida di autoveicoli aventi potenza specifica superiore a 55 kilowatt per tonnellata (dato che può essere riscontrato al momento delle trattative per l’acquisto e, comunque, sulla carta di circolazione e che corrisponde ai vecchi 75 cavalli);
  2. b) se si tratta però di veicoli classificati M1, cioè di veicoli destinati al trasporto di persone con al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente, per il primo anno dalla data di rilascio della patente il neopatentato non potrà guidarli se di potenza specifica superiore a 70 kilowatt (dato che, ribadiamo, può essere riscontrato al momento delle trattative per l’acquisto e, comunque, sulla carta di circolazione e che corrisponde ai vecchi 95 cavalli).

Ricordiamo che:

  • la patente di categoria B è quella più conosciuta e conseguita perché consente la guida degli autoveicoli per trasporto di cose e persone con massimo di nove posti compreso il conducente e massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate;
  • i limiti sopra indicati non si applicano ai veicoli adibiti al servizio di persone invalide debitamente autorizzate e purché la persona invalida sia presente sul veicolo.

I neopatentati non possono guidare per il primo anno autovetture per il trasporto di persone di potenza superiore a 70 kilowatt

Il neopatentato deve rispettare speciali limiti di velocità?

La legge [2] stabilisce anche che per i primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria A2, A, B1 e B non è consentito il superamento della velocità di 100 km/h in autostrada e 90 km/h sulle strade extraurbane principali.

Questi limiti di velocità sono dunque imposti a chi ha conseguito da meno di tre anni le seguenti patenti:

  • patente di categoria A2 che consente di guidare motocicli di potenza non superiore a 35 kilowatt;
  • patente di categoria A che consente di guidare tricicli di potenza superiore a 15 kilowatt e motocicli senza o con carrozzetta muniti di un motore con cilindrata superiore a 50 centimetri cubici se a combustione interna e/o aventi una velocità massima per costruzione superiore a 45 km/h;
  • patente di categoria B1 che consente di guidare i cosiddetti quad e i quadricicli con massa in ordine di marcia fino a 450 kg per trasporto di persone e fino a 600 kg per trasporto di merci e motore con potenza massima fino a 15 kilowatt;
  • patente di categoria B che consente la guida degli autoveicoli per trasporto di cose e persone con massimo di nove posti compreso il conducente e massa complessiva a pieno carico fino a 3,5 tonnellate.

I neopatentati da meno di tre anni non possono superare in autostrada i 100 km/h

Quali sanzioni per i neopatentati che guidano veicoli oltre i limiti di potenza consentiti o che superano i limiti di velocità a loro imposti?

A coloro i quali abbiano conseguito la patente da meno di un anno e conducano veicoli oltre i limiti di potenza imposti o che, nei primi tre anni dal conseguimento delle patenti sopra indicate, superino gli speciali limiti di velocità a loro imposti, sono inflitte le seguenti sanzioni [3]:

– una sanzione amministrativa pecuniaria di importo tra i 161 e i 647 euro;

– anche la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della validità della patente da due a otto mesi.

Prevista la sospensione della patente per i neopatentati che guidino veicoli di potenza per loro vietata

note

[1] Art. 117 cod. str.

[2] Art. 117 cod. str.

[3] Art. 117 cod. str.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI