Diritto e Fisco | Articoli

Novità occupazione: il lavoratore anziano può lasciare il posto a quello giovane

7 dicembre 2012


Novità occupazione: il lavoratore anziano può lasciare il posto a quello giovane

> Diritto e Fisco Pubblicato il 7 dicembre 2012



Via libera al patto tra generazione: un decreto prevede la possibilità per il lavoratore anziano di trasformare il proprio ocntratto di lavoro in part-time in modo da lasciare spazio ad un

Il Ministero del Lavoro ha appena approvato un decreto [1] decisamente interessante per le prospettive occupazionali dei giovani: da oggi il lavoratore anziano, prossimo alla pensione, potrà chiedere di trasformare il proprio rapporto di lavoro da tempo pieno a part-time, al fine di consentire l’assunzione di un giovane con contratto di apprendistato o a tempo indeterminato.

La condizione è che l’interrelazione tra la nuova assunzione e la riduzione dell’orario di lavoro comporti un saldo positivo in termini occupazionali.

Il lavoratore anziano, nonostante la diminuzione dell’orario di lavoro, non ne risentirà in termini di contributi per la pensione. Infatti, il decreto prevede che i soggetti pubblici Regioni e Province si facciano carico di versare all’Inps i contributi previdenziali aggiuntivi (a titolo di contribuzione volontaria) in favore del lavoratore “altruista”, in modo tale da garantirgli un livello di copertura pensionistica adeguato.

Detti enti territoriali dovranno quindi siglare intese con l’Istituto Nazionale di Previdenza al fine di quantificare l’onere finanziario degli interventi

È un “ponte generazionale” (anche detto “patto tra generazioni”) quello pensato dalla Fornero, per favorire nuovi posti di lavoro. Si tratta di “un’etica di grande respiro”, ha commentato lo stesso Ministro.

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. salve mio padre lavora per il ministero della difesa in qualita’ di operaio volevo siccome ha 61anni ed è prox alla pensione se potrei usufruire “patto tra generazioni” con lui
    grazie

  2. Non credo Francesco, questo sarebbe nepotismo. Bisognerà avere i titoli ed essere comunque inseriti in una graduatoria. Un saluto. K.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI