Business | Articoli

Generazione cultura: selezione per 100 laureati

18 Aprile 2017
Generazione cultura: selezione per 100 laureati

Il progetto che porterà alla formazione di giovani talenti per cambiare il futuro del patrimonio culturale del nostro Paese. Scadenza domande e funzionamento del programma.

Il progetto Generazione cultura ideato dal ministero dei Beni culturali (Mibact), in collaborazione con Ales (Arte lavoro e servizi, la società in house del Mibact), Luiss Business School e Gioco del Lotto, punta alla formazione di 100 giovani laureati sotto i 27 anni e offre loro una grande  occasione per costruire un’impresa per valorizzare il patrimonio artistico e culturale del Paese: avranno la possibilità di frequentare 200 ore in sei settimane d’aula di alta formazione presso la Luiss Business School.

Completata la formazione, 25 importanti Istituzioni Culturali distribuite su tutto il territorio nazionale ospiteranno i giovani per uno stage retribuito (con un rimborso spese di 3000 euro) di 6 mesi. Alla fine dello stage, i partecipanti si confronteranno in un contest dove proporranno le loro idee di impresa culturale. Le dieci migliori idee saranno realizzate.

Quindi cultura, formazione, lavoro, autoimprenditorialità. Sono questi gli elementi principali di Generazione Cultura. Gli obiettivi sono il potenziamento delle competenze dei giovani, la promozione del patrimonio artistico, la valorizzazione delle idee di impresa sviluppate dai giovani nel settore culturale.

Il progetto in tre fasi

Il percorso si articola in tre fasi:

  • Nella prima fase il ministero, tramite la Luiss Business School, seleziona 100 neolaureati in qualsiasi disciplina. Quindi avvia un periodo di “alta formazione” presso l’ateneo della durata di 200 ore spalmate su 6 settimane, durante il quale i giovani selezionati vengono formati come specialisti nel settore del management culturale. Terminata la formazione i 100 studenti svolgeranno uno stage, retribuito, in una delle venticinque istituzioni culturali aderenti all’iniziativa tra le quali ci sono il Fai, gli Uffizi di Firenze, la Reggia di Caserta, il Museo Egizio di Torino, il Teatro dell’Opera di Roma, il Museo Archeologico di Venezia, le Scuderie del Quirinale;
  • Nella seconda fase entra in campo l’Ales che fa da raccordo tra le istituzioni dove si svolge lo stage e il ministero, tra i 100 stagisti e i loro superiori, affinché l’esperienza sia produttiva per entrambe le parti.
  • Nella terza e ultima fase dello stage i 100 neolaureati possono presentare al ministero un’idea imprenditoriale, che porti innovazione nel settore della cultura. Le dieci migliori saranno selezionate, incubate dalla Luiss Business School durante la stesura del business plan, e finanziate da Lotto Italia srl.

Le domande vanno inviate entro il 21 aprile 2017.


Autore Immagini: Google Immagini


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube