HOME Articoli

Lo sai che? La notifica della multa con auto a noleggio

Lo sai che? Pubblicato il 22 febbraio 2018

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 22 febbraio 2018

Locazione senza conducente: a chi va notificata la multa? Quali sono i termini? E se il locatario non era alla guida?

Il sistema delle auto a noleggio consente di utilizzare un’autovettura non propria per le proprie esigenze. Si tratta di un vero e proprio contratto di locazione con il quale una parte dà all’altra il diritto di utilizzare un’automobile per un determinato periodo di tempo.

Normalmente, il servizio è offerto da una vera e propria società, la quale mette a disposizione diverse autovetture a seconda dei bisogni dell’utente.

I vantaggi dell’auto a noleggio sono diversi: si pensi a chi non ha una propria automobile, oppure questa è guasta ed è dal meccanico. Talvolta, poi, si può trovare più conveniente utilizzare l’auto di altri che la propria. Ma cosa succede se, scorrazzando con un’auto a noleggio, dovessimo commettere qualche violazione del codice della strada? Chi ne risponderebbe? E soprattutto, la notifica della multa con auto a noleggio come funziona?

Auto a noleggio: cos’è?

Secondo il codice della strada,  i veicoli possono essere adibiti a uso proprio o a uso di terzi. Si ha l’uso di terzi quando un veicolo è utilizzato, dietro corrispettivo, nell’interesse di persone diverse dall’intestatario della carta di circolazione. Negli altri casi il veicolo si intende adibito a uso proprio [1].

Sempre secondo il codice della strada, quindi, l’uso di un veicolo da parte di terzi comprende:

  1. la locazione senza conducente;
  2. servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza (taxi) per trasporto di persone;
  3. servizio di linea per trasporto di persone;
  4. servizio di trasporto di cose per conto terzi;
  5. servizio di linea per trasporto di cose;
  6. servizio di piazza per trasporto di cose per conto terzi.

Il servizio di auto a noleggio rientra proprio nella prima ipotesi, cioè in quella di locazione senza conducente. La legge, infatti, dice che un veicolo si intende adibito a locazione senza conducente quando il locatore, dietro corrispettivo, si obbliga a mettere a disposizione del locatario, per le esigenze di quest’ultimo, il veicolo stesso [2].

Auto a noleggio: cos’è la responsabilità solidale?

Prima di vedere come avviene la notifica della multa con auto a noleggio, dobbiamo necessariamente parlare della responsabilità del conducente.

Chi guida un’automobile, anche se non propria, risponde dell’infrazione commessa; della stessa risponde anche il proprietario del veicolo, per il semplice fatto di esserne il titolare [3].

Anche il codice della strada specifica che per le violazioni punibili con la sanzione pecuniaria, il proprietario del veicolo o, in sua vece, l’usufruttuario, l’acquirente con patto di riservato dominio o l’utilizzatore a titolo di locazione finanziaria, è obbligato in solido con l’autore della violazione al pagamento della somma da questi dovuta, se non prova che la circolazione del veicolo è avvenuta contro la sua volontà. Nelle ipotesi di locazione senza conducente (cioè di auto a noleggio) risponde solidalmente il locatario, cioè il cliente che ha preso in locazione l’autovettura.

In ogni caso, chi ha versato la somma stabilita per la violazione ha diritto di regresso per l’intero nei confronti dell’autore della violazione stessa [4]. In altre parole, il proprietario che ha pagato ha diritto a chiedere all’effettivo trasgressore (cioè, al conducente) la restituzione di quanto versato.

Nel caso di auto a noleggio, il mezzo è di proprietà del noleggiatore (persona fisica o giuridica: ad esempio, una società), mentre il conducente è colui che ha noleggiato l’auto.

Multa auto: come avviene la notifica?

Il codice della strada distingue a seconda che la contestazione avvenga immediatamente o in epoca successiva alla violazione.

In particolare, qualora la violazione non possa essere immediatamente contestata, il verbale, con gli estremi precisi e dettagliati della violazione e con la indicazione dei motivi che hanno reso impossibile la contestazione immediata, deve, entro novanta giorni dall’accertamento, essere notificato all’effettivo trasgressore o, quando questi non sia stato identificato e si tratti di violazione commessa dal conducente di un veicolo a motore munito di targa, ad uno dei soggetti solidalmente responsabili, quale risulta dai pubblici registri alla data dell’accertamento [5].

In soldoni, la norma dice che la multa va notificata, quando non è possibile contestarla sul posto (in sostanza, quando l’autoveicolo è in marcia e non è stato fermato), entro novanta giorni dall’accertamento (attenzione: accertamento, non infrazione). Quando il conducente non è stato identificato, la multa va notificata ad uno dei soggetti solidalmente responsabili, come visto sopra.

Facciamo un esempio. Tizio noleggia un’auto da Caio. Imboccata l’autostrada, Tizio supera il limite di velocità e l’autovelox lo “cattura”. Poiché alle immagini non sarà possibile identificare l’effettivo trasgressore, cioè il conducente Tizio, la multa verrà notificata, sempre entro novanta giorni, a Caio, il quale risulta titolare del veicolo dal numero della targa.

Qualora l’effettivo trasgressore od altro dei soggetti obbligati sia identificato successivamente alla commissione della violazione la notificazione può essere effettuata agli stessi entro novanta giorni dalla data in cui risultino dai pubblici registri o nell’archivio nazionale dei veicoli l’intestazione del veicolo e le altre indicazioni identificative degli interessati o comunque dalla data in cui la pubblica amministrazione è posta in grado di provvedere alla loro identificazione.

Per i residenti all’estero la notifica deve essere effettuata entro trecentosessanta giorni dall’accertamento.

Quando, invece, la violazione sia stata contestata immediatamente al trasgressore, il verbale deve essere notificato ad uno dei soggetti obbligati in solido entro cento giorni dall’accertamento della violazione. Per i residenti all’estero la notifica deve essere effettuata entro il trecentosessantesimo giorno dall’accertamento

Ricapitolando, quindi:

  • contestazione non immediata: notifica entro novanta giorni al trasgressore o a uno degli obbligati in solido; il termine decorre dalla data di accertamento oppure dal momento in cui l’autorità abbia individuato il responsabile o gli obbligati in solido. Il termine è di trecentosessanta giorni per i residenti all’estero;
  • contestazione immediata: notifica entro cento giorni ad uno degli obbligati in solido; per i residenti all’estero il termine è di trecentosessanta giorni.

Va precisato che i verbali fanno parte di atti processuali, per cui non si applica ad essi il termine di sospensione feriale che, per gli atti giuridici, decorre dal 1 agosto al 31 agosto di ogni anno.

Il termine di notifica si calcola a partire dal giorno successivo a quello dell’accertamento, fino all’ultimo giorno incluso. Il termine per la notifica decorre non dalla data dell’infrazione, ma dalla data del suo accertamento. Molte sono le amministrazioni che fanno leva su questo elemento letterale, così da guadagnare tempo, dichiarando di aver accertato l’infrazione qualche giorno dopo dalla sua commissione.

Auto a noleggio: entro quanto la notifica della multa?

Vediamo ora come avviene la notifica della multa con auto a noleggio.

L’amministrazione ha novanta giorni di tempo per notificare il verbale al proprietario locatore e, quando questi avrà comunicato la generalità del locatario, ovviamente obbligato a farlo, prenderà a decorrere nuovamente il termine di novanta giorni per la nuova notifica al trasgressore.

Possono quindi ricorrere ipotesi in cui è d’obbligo considerare tempestiva la notifica giunta anche ben oltre i novanta giorni prescritti dalla legge, anche considerato che il primo destinatario del verbale (cioè, il proprietario) ha un termine di sessanta giorni per poter comunicare all’amministrazione le generalità della persona cui il veicolo era stato locato.

Il computo del termine dei novanta giorni riguarda non la ricezione del verbale da parte del destinatario, ma la consegna del verbale stesso agli uffici comunali preposti alla notifica, oppure, all’ufficio postale.

Il verbale deve contenere una relata di notifica nella quale il pubblico ufficiale rende noto e verbalizza, con dichiarazione sottoscritta, l’esito delle operazioni effettuate per consegnare il verbale al trasgressore o al responsabile solidale, a mani proprie o di persona abilitata alla ricezione degli atti.

La relata viene normalmente riportata sul verbale e costituisce il momento in cui la notifica si perfeziona per l’ente che abbia accertato l’inflazione.

In poche parole, al fine del rispetto di un termine pendente a carico del notificante, è sufficiente che l’atto sia tempestivamente consegnato all’ufficiale giudiziario, al messo comunale o alle poste.

I termini per la tutela in giudizio del destinatario, invece, decorrono dal momento in cui è concreta la conoscibilità dell’atto a lui notificato, ovvero con il ricevimento dell’atto.

Per concludere, possiamo dire che i tempi da tenere presente in caso di notifica della multa con auto a noleggio sono:

  1. novanta giorni, il tempo che decorre all’atto dell’accertamento alla notifica al locatore;
  2. sessanta giorni, il tempo entro il quale il locatore deve comunicare i dati del locatario all’ente;
  3. novanta giorni, il tempo entro il quale il verbale deve essere recapitato al trasgressore.

In pratica, l’effettivo trasgressore che, al momento della violazione, guidava un’auto a noleggio, può venire a conoscenza del verbale nel tempo massimo di duecentoquaranta giorni (novanta più sessanta più novanta).

Notifica multa auto noleggio: come funziona in pratica?

In estrema sintesi, possiamo dire che la notifica della multa con auto a noleggio funziona così:

  1. quando non è in grado di riconoscere immediatamente l’autore dell’infrazione, l’autorità che accerta l’infrazione notifica, entro novanta giorni, la multa alla società o alla persona che è proprietaria dell’auto noleggiata;
  2. questa ha sessanta giorni di tempo per comunicare le generalità di colui che era alla guida, cioè il conduttore che ha stipulato un contratto di locazione veicolo senza conducente;
  3. l’autorità, venuta a conoscenza del reale trasgressore, notifica entro novanta giorni la multa al conduttore;
  4. se la contestazione della violazione è immediatamente fatta al conducente, l’autorità notifica comunque entro cento giorni il verbale al proprietari del veicolo, obbligato in solido.

Notifica multa auto a noleggio: se il conducente non è il conduttore?

Infine, l’ultimo caso: quello in cui il locatario (o conduttore), cioè colui che ha formalmente noleggiato l’auto, non era alla guida al momento dell’infrazione. È infatti possibile che l’auto venga noleggiata da Tizio ma utilizzata da Sempronio.

In questa circostanza, il locatario, pur rimanendo obbligato in solido al pagamento della multa, deve indicare all’autorità il nominativo di chi era alla guida al momento della violazione.

Secondo la Corte di Cassazione, anche se la ditta di noleggio comunica all’amministrazione i dati della persona che ha preso in locazione l’auto, quest’ultima non può procedere alla decurtazione automatica dei punti della patente [6].

La sanzione della decurtazione dei punti della patente di guida, dunque, non può essere applicata a chi ha noleggiato un automobile, poiché non è detto che questo soggetto sia anche il reale utilizzatore dell’automobile al momento dell’infrazione.

note

[1] Art. 82 codice della strada.

[2] Art. 84 codice della strada.

[3] Art. 2054 cod. civ.

[4] Art. 196 codice della strada.

[5] Art. 201 codice della strada.

[6] Cass., sent. n. 20611/2009 del 24.09.2009.

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI