Business | Articoli

Come funziona il regime di cassa 2017

18 Aprile 2017 | Autore:
Come funziona il regime di cassa 2017

L’Agenzia delle Entrate fornisce ulteriori chiarimenti per le imprese in contabilità semplificata che adottano il regime di cassa.

A partire da quest’anno, il reddito delle imprese in contabilità semplificata verrà calcolato secondo il principio di cassa e non di competenza. Questo vuol dire che il reddito è calcolato come differenza tra i ricavi effettivamente incassati nell’anno e i costi effettivamente pagati.

L’Agenzia delle Entrate è intervenuta per chiarire alcuni dubbi. Vediamo in dettaglio come funziona.

A chi si applica il regime di cassa

I soggetti che possono adottare il regime di contabilità semplificata sono le persone fisiche che esercitano imprese commerciali, le società di persone, gli enti non commerciali, le società di fatto che nell’anno precedente non hanno superato 400mila euro di ricavi, se svolgono attività di prestazioni di servizi o 700mila euro, se svolgono altre attività.

Se si ritiene di non superare i limiti indicati si può tenere la contabilità semplificata già dal primo anno.

Come si calcola il reddito per cassa

Dal 2017 le imprese che optano per la tenuta della contabilità semplificata calcolano il reddito su cui calcolare le imposte come differenza tra l’ammontare dei ricavi e degli altri proventi percepiti nel periodo di imposta e l’ammontare delle spese sostenute nel periodo stesso.

Quindi ricavi e costi secondo un principio di cassa e non di competenza. Ci sono però alcuni componenti che continuano a seguire le vecchie regole. Tra questi ad esempio, ammortamenti, canoni di leasing, plusvalenze e minusvalenze.

Cosa cambia per le rimanenze finali

La vera novità riguarda le rimanenze finali. Nel primo anno in cui il contribuente applica il regime di cassa, può dedurre integralmente le rimanenze finali che hanno contribuito a formare il reddito dell’esercizio precedente secondo il principio della competenza.

Se per esempio il contribuente adotta il regime di cassa dal 2017 indicherà come componente negativo l’importo delle rimanenze finali 2016.

Ricordiamo infine che il regime di cassa è il regime naturale, cioè non occorre presentare nessuna apposita comunicazione.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube