Business | Articoli

È lavoro nero anche se il dipendente svolge la propria attività per pochi giorni

2 Luglio 2013 | Autore:
È lavoro nero anche se il dipendente svolge la propria attività per pochi giorni

Legittima la sanzione dell’Agenzia delle Entrate nei confronti dell’impresa che assume in nero gli operai, anche se solo per pochi giorni.

L’impresa è sanzionata per lavoro nero anche se il lavoratore ha prestato la propria attività in modo occasionale e non continuativo. Così la Cassazione, con un recente sentenza [1], ha riconosciuto la legittimità della sanzione inflitta dall’Agenzia delle entrate a un imprenditore edile che aveva impiegato un operaio in nero, anche se solo per quattro giorni.

I giudici hanno chiarito che, ai fini della configurabilità del “lavoro nero”, non occorre una durata significativa della prestazione lavorativa svolta per l’imprenditore. È sufficiente, invece, che il lavoratore sia stato impiegato, senza regolare assunzione, in un rapporto di lavoro di tipo subordinato, cioè sotto i poteri direttivi e alle dipendenze del datore di lavoro.

Non rileva neppure che il lavoratore sia iscritto all’albo delle imprese artigiane. L’iscrizione all’albo conferisce un’abilitazione generica che deve poi attuarsi, nei singoli rapporti di lavoro subordinato, in regolari contratti di assunzione.

Dunque, se anche il lavoro “in nero” si è limitato all’arco di una semplice mattinata, per il datore di lavoro non esistono esimenti ed è soggetto a tutte le sanzioni previste dalla legge (e inflitte tanto dall’Inps quanto dalla Agenzia delle Entrate).


note

[1] Cass. sent. n. 16340 del 28 giugno 2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube