Business | Articoli

Telefonino alla guida: cosa si rischia davvero?

22 Aprile 2017
Telefonino alla guida: cosa si rischia davvero?

Brutte notizie per chi guida e utilizza il cellulare: il governo annuncia linea dura contro chi guida e usa lo smartphone, ecco le misure previste.

Linea dura contro chi guida e usa lo smartphone: rischia una sospensione della patente per un periodo che va da uno a tre mesi.

Il governo accelera e il viceministro dei Trasporti Riccardo Nencini annuncia un decreto già a maggio, per anticipare quelle che sono le due grandi emergenze da affrontare il più rapidamente possibile senza aspettare le modifiche del Parlamento al codice della strada: un provvedimento che, qualora fosse rispettato l’impegno del governo, rischia di fare una «strage di patenti».

La sanzioni

Le sanzioni riguarderanno per chi usa il cellulare alla guida come telefonare senza bluetooth, mandare e ricevere Sms, per chattare su WhatsApp, per consultare internet e anche per chi si fa gli autoscatti al volante e mandarli agli amici.

L’accordo trovato tra il Ministero dei Trasporti e il Ministero degli Interno parla di un inasprimento delle multe e delle sanzioni: ad oggi le multe sono comprese tra i 160 ed i 646 euro, che diventano 112 se si paga entro 5 giorni, più la decurtazione di 5 punti sulla patente.

Se la nuova proposta diventerà legge, alla prima violazione scatterà la sospensione della patente, attualmente prevista come sanzione accessoria solamente nel caso in cui l’infrazione sia reiterata ne tempo. Quindi vietato sbagliare e stop a ogni tolleranza.

Un’emergenza da fermare

Secondo il direttore nazionale della polizia stradale Giuseppe Bisogno si è di fronte a una vera e propria emergenza, un’intera generazione arriva alla guida abituata a usare il cellulare da quando aveva 11 anni e continua a farlo anche al volante, senza alcuna cautela.

I dati della stessa stradale e dell’Ania la percentuale degli incidenti provocati dall’uso di smartphone è cresciuta negli ultimi anni, fino ad arrivare a causare il 20,1 per cento del totale degli schianti. Nel 2015, ultimo dato disponibile, le multe sono state 50 mila, in crescita del 20,9 per cento rispetto all’anno precedente.

Usare il telefonino alla guida (per ulteriori dettagli si legga Cellulare alla guida: scatta il sequestro e anche Guida al cellulare: no multa per telefonate urgenti) può costare caro. Ma presto potrebbe costare ancora di più, soprattutto con l’aumento del numero di tutor installati sulle tratte a maggior rischio e più controlli.


note

Autore Immagini: Google Immagini


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube