Business | Articoli

Dichiarazione precompilata: da quando può essere modificata

20 Aprile 2017 | Autore:
Dichiarazione precompilata: da quando può essere modificata

Mancano le spese relative all’istruzione dei figli e alle palestre. Online anche il modello Redditi per chi ha la partita Iva o solo redditi da locazione.

La dichiarazione precompilata 2017 è online. Ora finalmente è possibile stampare il modello da utilizzare (730 o Redditi), insieme agli allegati utili per effettuare il controllo delle voci inserite, da confermare come per esempio crediti d’imposta.

Sarà possibile modificare la dichiarazione precompilata solo dal 2 maggio. Tutto ciò è possibile solo dopo aver richiesto il pin per accedere all’area riservata. Leggi il nostro approfondimento per sapere Come richiedere il Pin per la dichiarazione precompilata.

Le voci presenti nel precompilato

Quest’anno la dichiarazione precompilata sarà molto più ricca di informazioni rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda gli immobili troveremo tutti i dati catastali e quelli relativi ai contratti di locazione.

Sarà possibile visualizzare anche gli interessi sul mutuo e le rate per le detrazioni per ristrutturazione e risparmio energetico riferire agli anni scorsi, e non solo quelle sostenute nel 2016.

Le voci da inserire nella dichiarazione precompilata

Ciò che manca sono le spese relative all’istruzione dei figli e alle palestre. Scuole e palestre, infatti, non rientrano tra i soggetti obbligati all’invio dei dati all’Agenzia delle entrate. Per maggiori dettagli sulla possibilità di detrazione di queste spese controlla il nostro approfondimento 730, scuola: detraibili anche mensa e gite scolastiche e anche 730: come detrarre le spese per la palestra.

Tra l’altro da quest’anno tra le spese scolastiche detraibili trovano collocazione anche gite scolastiche, corsi d’inglese e teatro proposti dalle scuole, anche se non obbligatori. Confermate quelle relative alle spese universitarie.

Modello Redditi precompilato

Chi non può presentare il 730 potrà utilizzare, attraverso lo stesso applicativo, la dichiarazione dei redditi precompilata.
Il nuovo modello Redditi che ha sostituito il modello Unico è disponibile in versione precompilata anche per chi ha la partita Iva.

Da quando è possibile modificare la dichiarazione precompilata

Solo dal 2 maggio sarà possibile modificare la dichiarazione precompilata. Questo sarà sicuramente il caso degli eredi che da quest’anno dopo aver effettuato l’accesso all’applicazione con le proprie credenziali potranno indicare il codice fiscale della persona deceduta per la quale intendono presentare la dichiarazione.
Il precompilato in questo caso sarà privo di dati ad eccezione dei dati anagrafici dell’erede e della persona deceduta.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube