Diritto e Fisco | Editoriale

Bonus assunzione giovani Neet

13 marzo 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 marzo 2018



Incentivo occupazione giovani che non studiano e non lavorano: come funziona, chi ne ha diritto.

Arriva un nuovo incentivo per l’assunzione nell’ambito del programma Garanzia Giovani, o meglio del programma operativo nazionale Iniziativa occupazione giovani: si chiama Incentivo occupazione Neet ed è dedicato ai giovani sino ai 29 anni che non studiano e non lavorano.

L’incentivo, riconosciuto dall’Anpal [1], consiste in un esonero nel versamento della contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro (sono quindi esclusi premi e contributi Inail) per 12 mesi, e può essere cumulato con il nuovo Bonus occupazione giovani riconosciuto dalla legge di Bilancio 2018.

Ma procediamo per ordine e vediamo come funziona il nuovo Bonus assunzione giovani Neet.

Chi ha diritto al Bonus assunzione giovani Neet

Possono richiedere il Bonus assunzione giovani Neet tutti i datori di lavoro privati, per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.

La sede di lavoro può essere ubicata in qualsiasi territorio italiano, ad eccezione della provincia autonoma di Bolzano.

Quali contratti beneficiano del Bonus assunzione giovani Neet

L’incentivo è riconosciuto per l’assunzione con contratto a tempo indeterminato, ad eccezione:

  • dei contratti di apprendistato non professionalizzante;
  • dei nuovi voucher, o contratti di prestazioni occasionale;
  • dei contratti a chiamata, o intermittenti;
  • dei contratti di lavoro domestico.

È possibile beneficiare dell’incentivo anche per gli assunti con contratto part time, per gli assunti con contratto di somministrazione a tempo indeterminato e per i soci lavoratori di cooperative.

Quali lavoratori possono essere assunti col Bonus assunzione giovani Neet

Possono beneficiare del Bonus assunzione giovani Neet i lavoratori assunti a tempo indeterminato che:

  • aderiscono al programma Garanzia Giovani, ora programma operativo nazionale Iniziativa occupazione giovani;
  • sono di età compresa tra i 16 e i 29 anni;
  • hanno assolto al diritto-dovere di istruzione e formazione, se minorenni;
  • non sono inseriti in un percorso di studio o formazione.

A quanto ammonta il Bonus assunzione giovani Neet

L’incentivo all’assunzione consiste, come anticipato, in un esonero contributivo pari al 100% dei contributi previdenziali dovuti all’Inps dal datore di lavoro. L’incentivo non si applica, invece, al riguardo dei premi Inail.

L’incentivo può essere fruito per un massimo di 12 mesi, a pena di decadenza, entro il 29 febbraio 2020, e non può superare 8.060 euro annui per lavoratore assunto. Il massimale è proporzionalmente ridotto in presenza di contratto di lavoro part-time.

L’incentivo è riconosciuto nei limiti dell’intensità massima di aiuto, pari al 50% dei costi ammissibili [2].

Cumulo Bonus assunzione giovani Neet

Il Bonus assunzione giovani Neet può essere cumulato con l’incentivo all’occupazione giovanile stabile , o Bonus occupazione giovani; in particolare, il Bonus Neet è fruibile per la parte residua, fino al 100% dei contributi a carico del datore di lavoro.

Compatibilità del Bonus assunzione giovani Neet

L’incentivo occupazione giovani è soggetto ai limiti de minimis; si possono superare questi limiti solo se si realizza un incremento occupazionale netto, ma non si può superare il limite di intensità massima di aiuto [2].

Il requisito dell’incremento occupazionale netto non è richiesto per i casi in cui il posto o i posti occupati sono disponibili a seguito di dimissioni volontarie, invalidità, pensionamento per raggiunti limiti d’età riduzione volontaria dell’orario di lavoro o licenziamento per giusta causa, e non in seguito a licenziamenti per riduzione del personale.

Domanda Bonus assunzione Giovani Neet

Per ottenere il bonus Neet occorre inoltrare una domanda preliminare all’Inps, esclusivamente in via telematica, tramite il portale web dell’istituto, indicando i dati relativi all’assunzione effettuata (o da effettuare).

L’Inps, operate le dovute verifiche anche in relazione alle risorse disponibili, comunica l’avvenuta prenotazione dell’importo dell’incentivo in favore del datore di lavoro.

Ricevuta la comunicazione di prenotazione dell’Inps, il datore di lavoro, entro 10 giorni dalla ricezione della comunicazione di prenotazione, deve effettuare l’assunzione (se non ancora avvenuta) e confermare la prenotazione in suo favore.

A questo punto, l’Inps potrà autorizzare la fruizione dell’incentivo nei limiti delle risorse disponibili; l’autorizzazione avviene secondo l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza preliminare.

A seguito dell’autorizzazione, il godimento del beneficio deve essere effettuato mediante conguaglio sulle denunce contributive: in buona sostanza, l’Inps non invia materialmente soldi al datore di lavoro, ma l’importo viene compensato mensilmente con i contributi dovuti.

Per le assunzioni effettuate prima che sia reso disponibile il modulo telematico dell’istanza preliminare, l’Inps autorizza il beneficio secondo l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione.

Le procedure operative di attuazione del Bonus occupazione Neet saranno comunque illustrate in un’apposita circolare, che dovrà essere emanata a breve dall’Inps.

note

[1] Anpal Decr.3/2018.

[2] Art. 32 Reg. UE 651/2014.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Tanti bonus, ma io e mia sorella non troviamo mai lavoro, anzi nonostante i tanti cv consegnati a mano o online neanche una convocazione per un colloquio! Booh

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI