| Editoriale

Il matrimonio in crociera è valido?

24 marzo 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 24 marzo 2018



Il mare aperto è certamente tra le location più romantiche in cui celebrare un matrimonio ma queste cerimonie hanno poi una validità anche sulla terra ferma?

Le navi da crociera

Le navi da crociera sono delle vere e proprie città che solcano i mari e consentono di visitare le località più belle e desiderate. La navigazione si svolge, in genere, durante la notte mentre il giorno, con l’attracco al porto, i turisti possono osservare da vicino le varie attrazioni mediante le visite guidate. Le crociere hanno una durata variabile a seconda del percorso. Le crociere sul mar Mediterraneo, ad esempio, hanno una durata di circa una settimana, quelle che si spingono in Medio Oriente o nel Mar dei Caraibi, arrivano a circa venti giorni di navigazione, mentre le crociere intorno al mondo hanno una durata di oltre tre mesi.

Chi acquista questo genere di vacanza può beneficiare di un pacchetto completo che comprende sistemazione in cabina, pasti, intrattenimento, escursioni, sport e servizi aggiuntivi. Il crocierista adatta il viaggio in base ai propri gusti e alle preferenze e le compagnie propongono ogni anno delle novità. Negli ultimi anni, tra i servizi aggiuntivi di numerose navi da crociera vi è l’organizzazione, la celebrazione e il festeggiamento delle nozze. Ma il matrimonio in crociera è valido?

Il matrimonio in crociera

Il pacchetto matrimonio proposto dalle più importanti compagnie di navigazione mette solitamente a disposizione dei futuri sposi un ampio ventaglio di offerte:

  • un wedding planner che si occupa dell’organizzazione dell’evento;
  • un sontuoso banchetto a tema per un certo numero di invitati;
  • la torta nuziale;
  • un fotografo;
  • gli addobbi della sala;
  • l’intrattenimento musicale;
  • parrucchiere e truccatore.

La cerimonia si svolge sul ponte, o in una sala adibita, e viene celebrata dal Comandante della nave insieme ad altri membri dell’equipaggio, assumendo l’aspetto di nozze civili. Ma coloro che sono interessati a questo tipo di evento si domandano: il matrimonio in crociera è valido?

Le nozze sulla nave

Nonostante l’attenzione nei dettagli, l’eleganza degli addobbi e della cerimonia in sé, il matrimonio in crociera celebrato dal Comandante della nave non ha nessuna validità sulla terra ferma. Infatti, il certificato di matrimonio che viene rilasciato ha un valore puramente simbolico non avendo valenza né civile né religiosa.

Sui siti internet delle compagnie e presso le agenzie di viaggio questa circostanza viene messa bene in evidenza ma molti, spinti dall’ideale romantico di un matrimonio sul mare al tramonto su una splendida nave, tralasciano questo particolare.

Il Comandante della nave ha il potere di unire validamente in matrimonio due persone ma solo ed unicamente in un caso, quando vi è una situazione di emergenza, di vita e di morte, che prevede un intervento immediato. Pensiamo, ad esempio, ad una nave in grave pericolo, colpita da un fulmine o da uno scoglio, che rischia di colare a picco. Si tratta, ovviamente di situazioni limite che, per fortuna, si verificano raramente.

In tutti gli altri casi, i pacchetti nuziali delle crociere costituiscono un servizio aggiuntivo offerto dalle compagnie che, pur non avendo valenza legale, consente di intrattenere gli ospiti e di festeggiare gli invitati.

Come sposarsi in crociera

La celebrazione del matrimonio in crociera non è valida. Tuttavia, coloro che vogliono comunque realizzare il desiderio di sposarsi in viaggio davanti al Comandante della nave, proprio come in un film d’amore, devono provvedere preventivamente o successivamente.

E’ consigliabile contrarre matrimonio, in forma civile o religiosa, prima o dopo la vacanza in crociera.

Chi decide di farlo prima, si sposa in Comune o in chiesa, davanti a pochissimi invitati e poi, una volta a bordo,  riformula i voti nuziali con tutti gli altri ospiti, usufruendo del pacchetto proposto dalle compagnie come forma di ricevimento.

Chi, invece, decide di farlo dopo, parte per la vacanza e usufruisce del pacchetto nuziale come promessa per il matrimonio che verrà celebrato al ritorno.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI