HOME Articoli

Miscellanea Stop Equitalia per le imposte comunali: slitta a giugno 2013

Miscellanea Pubblicato il 13 dicembre 2012

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 13 dicembre 2012

I Comuni potranno ancora valersi di Equitalia, almeno fino al 30 giugno 2013: il Consiglio dei Ministri ha infatti approvato l’ennesima proroga alla riforma che doveva entrare in vigore il 31 dicembre 2012.

La riforma, prevista per il 31 dicembre 2012, aveva stabilito che i Comuni dovessero provvedere alla riscossione coattiva delle proprie entrate alternativamente in due diversi modi:

direttamente (ossia tramite società in house, appartenenti cioè agli stessi Comuni)

– oppure attraverso soggetti esterni firmatari di un’apposita convenzione con i municipi italiani.

Ne avevamo già parlato qua: Addio Equitalia: finisce un’era per i Comuni italiani

Lo finalità della manovra era quella di impedire a società facenti parte del gruppo Equitalia S.p.a. di gestire la riscossione dei tributi locali, anche al fine di consentire al cittadino un risparmio in termini di “aggio” dovuto all’ente riscossore.

Al momento, invece, è tutto rinviato al 30 giugno prossimo. Si tratta già della seconda proroga concessa ai Comuni e che si giustifica – ha spiegato il Governo – per il fatto che gli amministratori degli enti territoriali non sono ancora riusciti ad organizzarsi per gestire in proprio le riscossioni.

  

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI