Business | Articoli

Sanatoria per le liti fiscali pendenti: come funziona?

26 Aprile 2017 | Autore:
Sanatoria per le liti fiscali pendenti: come funziona?

Dopo la rottamazione delle cartelle Equitalia, arriva un’altra sanatoria: di cosa si tratta ed entro quando si deve fare domanda? Ecco come aderire.

Dopo la rottamazione delle cartelle Equitalia arriva quelle delle liti fiscali. La novità è inserita nel Def, il Documento di Economia e Finanza, di cui abbiamo già visto le principali novità in esso contenute (il nostro approfondimento su Tutte le novità del Def: dal reddito di inclusione al Bes). Ma vediamo, nello specifico, cos’è e come aderire alla rottamazione delle liti fiscali.

Cos’è la rottamazione delle liti fiscali

La rottamazione delle liti fiscali funziona allo stesso modo di quella per le cartelle esattoriali. Con l’intento di recuperare tributi evasi, si cerca di concedere sconti su sanzioni e interessi di mora. Chi decide di aderire pagherà così solo il tributo evaso ed eventuali interessi di ritardata iscrizione a ruolo, calcolati fino al 60° giorno successivo alla notifica dell’accertamento.

Pagamenti a rate solo se l’importo supera 2mila euro

Anche in questo caso il pagamento avverrà a rate. Le rate saranno al massimo tre e solo se il debito è maggiore di 2mila euro.

Scadenze per la rottamazione delle liti fiscali

Le scadenze saranno il 30 settembre 2017, il 30 novembre 2017 e il 30 giugno 2018. Nelle prime due rate, il contribuente dovrà pagare l’80% del debito mentre il restante 20% finirà nell’ultima rata di giugno 2018.

La domanda di adesione deve essere presentata entro 30 settembre.


note

Autore immagine: Google Immagini


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube