Business | Articoli

Imprese individuali: no all’iscrizione senza PEC

3 Luglio 2013 | Autore:
Imprese individuali: no all’iscrizione senza PEC

La mancata comunicazione entro il 30 giugno dell’indirizzo PEC al registro delle imprese non comporta sanzioni pecuniarie ma impedisce il perfezionamento dell’iscrizione.

 

Le imprese individuali che, entro il 30 giugno, non abbiano comunicato al registro delle imprese l’indirizzo PEC non riceveranno alcuna sanzione pecuniaria [1]. Lo ha precisato Unioncamere [2] in una apposita nota.

Tuttavia, in caso di mancata attivazione della posta elettronica certificata:

– per le nuove aziende, la domanda di iscrizione al registro delle imprese viene sospesa: la sospensione ha una durata di 45 giorni per le ditte individuali e di tre mesi per le società; se la comunicazione dell’indirizzo PEC non avviene neppure in questo periodo transitorio, la domanda di iscrizione viene respinta;

– per le imprese già esistenti, le variazioni comunicate al registro delle imprese non avranno alcun effetto.

Qualsiasi pratica inviata al registro delle imprese o al REA [3] viene sospesa se, nella visura camerale, non risulta essere presente l’indirizzo PEC. Per sanare tale posizione, è necessario il reinvio della pratica oggetto della sospensione corredata dell’indirizzo PEC oppure rendere noto l’indirizzo PEC con una specifica comunicazione.


note

 

[1] Contrariamente a quanto previsto dall’art. 2630 cod. civ., che punisce con la multa da 103 a 1.032 euro l’omessa esecuzione di denunce, comunicazioni e depositi.

[2] L’Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura – è l’ente pubblico che unisce e rappresenta istituzionalmente il sistema camerale italiano.

[3] Acronimo di repertorio economico amministrativo. Il REA raccoglie una serie di dati relativi all’attività dei soggetti iscritti al registro delle imprese per i quali è previsto l’obbligo di denuncia presso la Camera di commercio competente, ma non l’iscrizione presso lo stesso registro delle imprese; tra questi dati sono compresi: inizio, modifica e cessazione di attività, apertura e chiusura di unità locali, variazioni di residenza di soci e amministratori. Tutti i soggetti iscritti al registro delle imprese hanno una posizione aperta nel REA.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube