Diritto e Fisco | Articoli

Assegno di mantenimento: anche il disoccupato deve versarlo

14 Dicembre 2012
Assegno di mantenimento: anche il disoccupato deve versarlo

Linea di rigore della Cassazione nei confronti dell’ex che, anche se disoccupato, non versa l’assegno di mantenimento in favore dei figli minori.

Anche se licenziato e senza un reddito stabile, il coniuge deve comunque far fronte ai propri doveri di genitore, altrimenti rischia il procedimento penale.

Altre fonti di reddito

Secondo i giudici della Suprema Corte [1], pure il disoccupato deve provvedere alle esigenze di sostentamento della prole, eventualmente attingendo le risorse dal Tfr, dall’indennità di disoccupazione o ancora dal sostegno economico dei propri genitori. Finanche l’eventuale rimborso spese per la formazione professionale può costituire, in assenza di altri redditi, una entrata da girare ai propri figli. E se anche queste risorse mancano… si può sempre ricorrere al giudice civile per chiedere una riduzione dell’assegno divorzile e recuperare così qualche spicciolo in più.

L’essere genitori genera infatti un obbligo di mantenimento che solo una impossibilità oggettiva e totale potrebbe evitare.

Ristrettezze economiche

Insomma: l’illecito scatta già solo “con l’inadempimento dell’obbligazione civile, costituita dal mancato versamento dell’assegno fossato dal giudice”: le ristrettezze economiche, quando non costituiscono una assoluta impossibilità ad adempiere, non giustificano l’ex coniuge.

 

 

 

 


note

[1] Cass. sent. n. 48204 del 13.12.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube