HOME Articoli

Lo sai che? Assegni di divorzio più leggeri per chi paga l’affitto

Lo sai che? Pubblicato il 15 dicembre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 15 dicembre 2012

Il coniuge separato non assegnatario della casa coniugale e costretto a pagare l’affitto per un nuovo alloggio, può chiedere una riduzione dell’assegno di mantenimento.

Se l’ex coniuge, dopo la separazione, ha perso il godimento della casa familiare ed è pertanto costretto a pagare un canone di locazione per un nuovo alloggio, può chiedere una riduzione dell’assegno di divorzio.

Lo ha deciso la Cassazione con una sentenza di due giorni fa [1]. I giudici hanno così dato ragione a un uomo che aveva fatto ricorso per veder dichiarare diminuito il mantenimento da versare alla prima moglie, da 650 euro a 250 euro, proprio per via del nuovo contratto di locazione sottoscritto.

La Suprema Corte ha fondato le sue motivazioni su due punti:

– l’ex marito aveva perso il godimento della casa familiare

– ed era costretto a vivere in un nuovo appartamento per il quale doveva versare il canone di locazione.


 

note

[1] Cass. sent. n. 22950 del 13 dicembre 2012.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI