HOME Articoli

Lo sai che? Dove controllo i punti della patente?

Lo sai che? Pubblicato il 10 aprile 2018

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 aprile 2018

Conoscere il saldo dei punti sulla propria patente è semplice e veloce.

Da diversi anni ormai le regole riguardanti la circolazione stradale, il conseguimento della patente ed il mantenimento della patente sono state modificate. Non soltanto infatti è cambiato l’esame della patente, ma anche per coloro che la patente l’avevano già ottenuta è stato introdotto un sistema di punti, che vengono decurtati dalla patente in caso di violazioni del codice della strada. Conoscere il numero dei punti della propria patente è quindi una informazione di non poco conto, in quanto occorre per verificare di avere il saldo necessario per poter circolare senza incorrere in eventuali violazioni. Allo stesso modo, sapere quanti punti si hanno sulla patente è importante perchè ci si può attivare per recuperarli ed aumentarli, in modo da non scendere sotto soglie troppo pericolose. Per conoscere i punti rimasti sulla patente è possibile effettuare una verifica, attraverso differenti modalità e in ogni caso in maniera semplice e veloce, senza doversi recare necessariamente di persona presso un ufficio apposito. Vediamo dunque come si può conoscere quanti punti sono rimasti sulla patente e rispondiamo quindi alla domanda: dove controllo i punti della patente?

Punti della petente: numeri e bonus

I punti di base di ogni patente sono 20, ed il loro numero può diminuire in caso di violazioni del codice della strada ma anche aumentare in caso di particolari comportamenti virtuosi del conducente, oppure nelle ipotesi in cui a seguito di decurtazioni importanti dei punti della patente si decida di recuperarli, attraverso specifici corsi che vengono tenuti presso le scuole guida.

Esistono peraltro anche i punti bonus, che sono quelli che vengono riconosciuti agli automobilisti che non commettono infrazioni per due anni: in questo caso, si avrà diritto a due punti bonus. I neopatentati virtuosi ricevono inoltre un punto bonus all’anno per i primi tre anni dal conseguimento della patente, sempre che non commettano infrazioni che comportino la perdita di punti dalla patente. I punti accumulabili però non sono infiniti, per cui ad esempio non è possibile il caso dell’automobilista esemplare che per vent’anni non commetta alcuna infrazione e quindi in teoria abbia diritto a 20 punti bonus: è stata infatti fissata la soglia massima di 30 punti che si possono avere sulla patente. È quindi davvero importante conoscere quanti punti sono rimasti sulla patente?

Punti della patente: perchè conoscerli?

Conoscere quanti punti sono rimasti sulla patente è importante perchè permette all’automobilista di attivarsi per cambiare rotta e comportamenti. Come abbiamo anticipato, controllare quanti punti sono rimasti sulla patente è una procedura semplice e veloce, che dovrebbe peraltro essere effettuata con una certa cadenza. Conoscere il saldo dei punti rimasti sulla propria patente è fondamentale, perchè il funzionamento della patente a punti si basa su decurtazioni e recuperi dei punti. Se è chiaro che questa necessità non sussiste per coloro che non commettono alcuna infrazione stradale, e sono quindi abbastanza tranquilli per quanto riguarda il prorio saldo punti, allo stesso modo il discorso è esattamente quello opposto nel caso di automobilisti che invece sono consapevoli di aver commesso qualche infrazione del codice della strada, magari più di una, e pertanto devono per forza informarsi per conoscere quanti punti sono rimasti sulla patente. Fare un controllo consente quindi di modificare i propri comportamenti, nel caso in cui ci si renda conto di avere pochi punti, e di correre ai ripari, attraverso i corsi di recupero.

Punti della patente: dove si controllano

Verificare i punti che sono rimasti sulla patente è un’operazione semplice e relativamente veloce, a seconda del metodo che si sceglie. Sono infatti a disposizione degli automobilisti differenti possibilità per controllare quanti punti sono rimasti sulla patente.

Anzitutto, la modalità più rapida è sicuramente quella di collegarsi al sito internet del portale dell’automobilista, una piattaforma realizzata col patrocinio del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Sul portale dell’automobilista occorre anzitutto registrarsi – senza alcun costo – in modo da poter accedere ai servizi messi a disposizione dal sito. Una volta ottenute le proprie credenziali, sarà possibile verificare direttamente online, e quindi comodamente da remoto e senza doversi recare di persona in un ufficio, non soltanto quanti punti sono rimasti sulla patente, ma anche altre informazioni riguardanti la patente, dalla scadenza alla data prevista di revisione della propria autovettura. Il portale dell’automobilista permette inoltre agli utenti che lo desiderino di ricevere periodicamente notifiche via email, o sul proprio cellulare attraverso sms.

Per coloro che vogliono verificare i punti rimasti della patente da remoto e da dispositivo mobile, esiste anche la possibilità di scaricare un’applicazione sul proprio smartphone (iPatente).

È poi possibile fare il controllo dei punti della patente attraverso una procedura telefonica, per coloro che non volessero servirsi dei mezzi informatici. Esiste infatti un numero telefonico (848-782782) al quale è possibile rivolgersi per conoscere il saldo punti della patente.

Basta seguire le istruzioni della voce guida, che fornirà le informazioni sui punti della patente. Il servizio è attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, però la chiamata non è gratuita, avendo il costo di una telefonata urbana.

note

Autore immagine: Pixabay.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI