Diritto e Fisco | Articoli

Nonni, diritto a incontrare i nipoti: quando ricorrere al giudice

20 Aprile 2018
Nonni, diritto a incontrare i nipoti: quando ricorrere al giudice

Mio figlio e mia nuora non mi permettono di vedere i bambini. Vivevano all’estero e da novembre si sono trasferiti in Italia. Mi hanno chiesto aiuto per il trasloco e dopo due giorni dal rientro non si sono fatti vedere nè sentire senza una ragione. Io voglio vedere i bambini. Sono molto piccoli . Posso avere il diritto di vederli una volta la settimana? I genitori lavorano e i bambini vengono seguiti dai nonni anziani di mia nuora.

La legge (art 317 bis cod. civ.) prevede espressamente che gli ascendenti (quindi anche i nonni) hanno il diritto di mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni e dispone che l’ascendente (al quale sia impedito l’esercizio di tale diritto) possa ricorrere al giudice del luogo di residenza abituale del minore affinché siano adottati i provvedimenti più idonei nel suo esclusivo interesse. Questo significa che il nostro ordinamento prevede espressamente il diritto dei nonni ad avere rapporti significativi con i propri nipoti; diritto che, però, non può non trovare il proprio limite naturale nel prevalente interesse dei minori.

La norma che disciplina il diritto dei nonni non ne specifica i limiti, né chiarisce espressamente in che modo vadano gestiti i rapporti nipoti – nonni (come, d’altronde, accade anche tra genitore e figli in caso di separazioni tra coniugi). È il giudice civile a dover decidere, caso per caso, cosa sia più opportuno fare, dopo aver assunto le informazioni necessarie: ogni decisione deve essere presa nell’esclusivo interesse del minore.

Nel caso specifico, certamente la lettrice ha diritto di vedere i suoi nipoti ma, considerata la loro tenera età, non so se il giudice acconsentirà a disporre incontri settimanali. Bisogna capire (e la lettrice non lo ha chiarito) per quale ragione vogliano impedirle di avere un rapporto con i bambini. Il motivo sotteso alla decisione di suo figlio e sua nuora è molto importante perché sarò lo stesso che indicheranno al giudice (se la lettrice deciderà di presentare ricorso).

In breve, la stessa ha diritto di vedere i suoi nipoti e se glielo impediscono può presentare un ricorso: deve solo stare attenta a non esagerare perché l’ultima parola spetta sempre ai genitori, soprattutto se prendono delle decisioni nell’interesse dei figli. È questo che deve capire. È bene che la lettrice valuti, prima del giudice, cosa può essere accaduto e se la scelta di suo figlio e sua nuora (di impedire i rapporti) sia stata dettata solo da un capriccio (causato da qualche litigio con lei) o sia davvero privo di spiegazione. In quest’ultimo caso, il giudice certamente li obbligherà a farla incontrare coi nipoti.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Sabina Coppola


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA