Diritto e Fisco | Articoli

Ditta individuale: alla morte del proprietario cosa accade ai beni?

20 Aprile 2018
Ditta individuale: alla morte del proprietario cosa accade ai beni?

L’immobile strumentale di una ditta alla morte del proprietario perde la caratteristica di strumentale e se ne può disporre separatamente? Ho richiesto pareri a diversi professionisti ma ho ricevuto pareri opposti. Alcuni si rifanno alla lettera b – comma 1 art. 67 del TUIR, secondo la quale un bene strumentale con la successione viene acquisito a titolo privato dagli eredi e di conseguenza non richiede l’estromissione per poter essere venduto.

L’immobile a cui il lettore si riferisce, come spiegato da intercorsa consulenza telefonica, è il capannone da questi costruito più di dieci anni fa e affittato a suo figlio assieme alla merce a magazzino. Pertanto il lettore ha stipulato con suo figlio un contratto di affitto di azienda, dal momento che il complesso di beni ceduti può – ai sensi degli artt. 2555 e ss. cod. civ. – definirsi appunto come azienda.

A questo punto sarebbe necessario sapere se il lettore dispone ancora di una partita Iva attiva o meno poiché la circostanza risulta determinante in sede di futura successione. Se in ipotesi il lettore avesse ancora partita Iva attiva alla sua morte risulterebbe ancora aperta la sua ditta individuale con la necessità per i suoi eredi di decidere se continuare nell’esercizio dell’attività di impresa o meno. Secondo lo studio del Consiglio Nazionale del Notariato, alla morte dell’imprenditore si realizza una successione mortis causa nel complesso aziendale.

L’erede che intende continuare nell’attività d’impresa oppure, qualora sia già imprenditore, intenda utilizzare il complesso aziendale ricevuto all’interno della propria attività non dovrà sostenere un ulteriore carico fiscale a patto che rispetti i requisiti previsti dall’art. 58 Tuir per le imposte dirette e dall’art. 3 comma 4 ter del D.Lgs. n. 346/90 per l’imposta di successione.

Se invece l’erede non imprenditore vuole vendere i beni aziendali e non conservare l’impresa si realizzeranno plurime fattispecie impositive tanto a livello di imposte dirette (art. 67 lett. h bis Tuir) quanto a livello di Iva ex art. 35 bis Dpr 633/72 sostituendosi l’erede alla posizione dell’imprenditore defunto e compiendo la liquidazione dei beni. Se poi tale ultima operazione non dovesse essere compiuta per intero i beni residui andrebbero considerati come assegnati alla sfera personale dell’erede e quindi destinati a finalità estranee all’azienda stessa con relativa conseguente tassazione.

Per tali ragioni a parere dello scrivente la qualifica di bene strumentale del capannone, che tra l’altro è bene strumentale per natura, non si perde automaticamente con la morte del titolare ma può dare origine ad eventuali plusvalenze tassabili a seconda del tipo di destinazione che vi si vuole dare e per questo motivo vi è l’agevolazione prevista per l’estromissione dei beni.

Tale agevolazione, peraltro, non è stata prorogata per il periodo in corso anche se si parla di una possibile riapertura dei termini.

Ciò detto non è possibile proseguire oltre nella consulenza. Occorrerebbe far valutare la situazione personale del lettore ad un commercialista o un consulente fiscale d’azienda.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Enrico Braiato



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube