Diritto e Fisco | Editoriale

Gradi di parentela

18 Aprile 2018
Gradi di parentela

Parenti e affini: che differenza c’è? Come si calcolano i gradi di parentela e di affinità.

Stai per sposarti e vorresti sapere se i familiari del tuo ragazzo diventeranno tuoi parenti a tutti gli effetti. Ti è stato chiesto di che grado è un tuo zio, ma non hai saputo rispondere. Devi dividere un testamento e, a tal fine, vuoi conoscere la differenza tra parenti e affini. Per rispondere alle tue domande bisogna andare a rispolverare le norme del codice civile che stabiliscono appunto una netta distinzione tra parentela e affinità. Cerchiamo allora di capire cosa dice la legge a riguardo dei gradi di parentela.

Cosa significa parentela?

La parentela è il vincolo che lega le persone che discendono dallo stesso stipite, cioè da una stessa persona (detta anche capostipite).

Cosa signifca affinità?

Con la parola affinità si intende invece il vincolo che unisce un coniuge ai parenti dell’altro coniuge (il marito ai parenti della moglie e la moglie ai parenti del marito). La parola affine viene dal latino affinem, che significa «confinante».

Linee di parentela

La legge distingue due linee di parentela:

  • quella che unisce le persone di cui una discende dall’altra (ad esempio nonno, genitore, figlio): in questo caso si parla di parenti in linea retta;
  • quella che unisce le persone che non discendono l’una dall’altra, ma hanno pur sempre un ascendente comune (ad esempio: i fratelli tra loro, il nipote e lo zio, i cugini tra loro): in questo caso si parla di parenti in linea collaterale (o anche di parenti indiretti).

Il rapporto di parentela può essere considerato inoltre rispetto alla linea materna o paterna, a seconda che si considerino i parenti dell’uno o dell’altro genitore.

Cosa significa parentela in linea retta?

La parentela in linea retta si ha quando più persone discendono l’una dall’altra: padre, figlio, nipote, ecc.

Rispetto a questo sono: 

  • ascendenti le persone nate prima (i nostri genitori, i nostri nonni);
  • discendenti le persone nate dopo (i nostri figli, i nostri nipoti).

Cosa significa parentela in linea collaterale?

La parentela in linea collaterale si ha quando le persone hanno uno stipite comune ma non discendono le une dalle altre. Sono tra loro collaterali i fratelli, i cugini, gli zii e i nipoti.

Chi sono i fratelli germani?

I fratelli germani sono i fratelli nati dagli stessi genitori. «Germano» significa letteralmente «dello stesso germe».

Cosa significa stipite?

Stipite è un termine utilizzato nel significato di ceppo. Il capostipite pertanto è colui (il ceppo) da cui si diparte un ramo dell’albero genealogico.

Cosa sono i gradi di parentela?

Il grado di parentela è la distanza in termini di discendenza tra gli appartenenti alla stessa famiglia.

Il rapporto ed il grado di parentela si desumono dai certificati anagrafici che fanno fede fino a querela di falso. In mancanza si ammette ogni mezzo di prova.

Per determinare il grado di parentela tra due persone si utilizza il cosiddetto albero genealogico che è una rappresentazione grafica delle relazioni e della discendenza tra le persone. Genealogia è un termine che deriva da gene, con il significato di origine; l’albero genealogico è il grafico che indica l’origine della famiglia.

Come si calcolano i gradi della parentela e affinità?

I gradi si calcolano sul numero delle generazioni:

  • per i parenti in linea retta si contano tanti gradi quante sono le generazioni, escludendo lo stipite. Padre e figlio sono parenti di primo grado; nonno e nipote sono parenti di secondo grado, ecc.
  • per i collaterali si contano le generazioni salendo fino allo stipite (escluso però dal cacolo) e ridiscendendo fino al parente che si vuole considerare. Pertanto sono parenti di secondo grado i fratelli (il primo grado si calcola passando dal fratello al genitore, il secondo dal genitore all’altro figlio/fratello); di terzo grado gli zii e i nipoti; di quarto o stesso grado i cugini e così via;
  • per gli affini le linee e i gradi si calcolano come per la parentela. Per esempio, una persona è affine in linea retta di primo grado con i propri suoceri, mentre è affine in linea collaterale di secondo grado con i cognati.

Genitori e figli sono parenti di che grado?

La parentela tra genitori (padre o madre) e figli è in linea retta di primo grado. Il rapporto esiste a prescindere dal fatto che padre e madre siano o meno sposati.

Fratelli e sorelle sono parenti di che grado sono?

La parentela tra fratelli e sorelle è di secondo grado. In particolare sono parenti in linea collaterale di secono grado. Si considera il primo grado per partire dal figlio A per arrivare al genitore; si considera il secondo grado per passare dal genitore al figlio B.

Nonni e nipoti sono parenti di che grado?

Il rapporto di parentela tra nonni è nipoti va calcolato secondo lo stesso schema di quello appena visto tra genitori e figli, con un grado in più perché c’è un ulteriore passaggio da fare. Quindi si tratta di parenti in linea retta del terzo grado.  Per calcolare il rapporto tra nipote, nonni e bisnonni si risale dal nipote allo stipite (ossia fino ai nonni e ai bisnonni) e si calcolano i passaggi.  

Zii e nipoti sono parenti di che grado?

Tra zii e nipoti c’è una parentela in linea collaterale di terzo grado.

I cugini sono parenti di che grado?

I cugini hanno una parentela in linea collaterale di quarto grado.

Come si calcolano i gradi di affinità?

  • I gradi di affinità si calcolano con lo stesso metro della parentela. In particolare si ha affinità:
    in linea retta, se si fa riferimento alle persone che di un coniuge sono parenti in linea retta (ad esempio: padre, madre): essi sono affini in linea retta dell’altro coniuge (suocero, suocera);
    in linea collaterale, se si fa riferimento alle persone che di un coniuge sono parenti in linea collaterale (ad esempio: fratello, sorella): essi sono affini in via collaterale dell’altro coniuge (cognato, cognata).

Per legge gli affini rilevano fino al 4° grado. Vediamo quali sono.

Che grado di parentela c’è tra me e i miei suoceri?

Una persona e i suoi suoceri sono affini di 1° grado.

Che grado di parentela c’è tra cognati?

I due cognati sono affini in 2° grado.

Che grado di parentela c’è tra me e gli zii di mia moglie o mio marito?

In questo caso si ha una affinità di 3° grado.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube