Diritto e Fisco | Articoli

Protesta shock in Calabria: impiccati per la crisi economica

16 dicembre 2012


Protesta shock in Calabria: impiccati per la crisi economica

> Diritto e Fisco Pubblicato il 16 dicembre 2012



Reggio Calabria: si impiccano per protestare contro la crisi economica. Per fortuna, a rimanere appesi per le vie del capoluogo sono solo manichini; ma l’effetto è comunque fortissimo.

Decine di pupazzi di stoffa sono stati attaccati per la gola ai lampioni delle strade. L’iniziativa è stata portata avanti dai ragazzi del movimento Msi-Fiamma Tricolore.

Per ogni manichino c’è anche un cartello in cui vengono rese note le ragioni del “suicidio”: “Il Comune non mi paga lo stipendio da mesi”; “Sono morto per le promesse dei politici”; “Vantavo crediti dal Comune, ho dovuto chiudere l’impresa”; “Sfrattato, la casa popolare era un miraggio”.

Il Comune di Reggio Calabria, che da mesi non pagava i propri debiti, è stato recentemente sciolto per vicende collegate alla criminalità organizzata.

di MICHELE IAPICCA

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI