Diritto e Fisco | Articoli

Assenza da lavoro, ricovero per malattia e comunicazione all’Inps

27 Aprile 2018
Assenza da lavoro, ricovero per malattia e comunicazione all’Inps

A breve dovrò subire una piccola operazione al setto nasale che comporterà un mio ricovero per 2/3 giorni. Ovviamente una/due settimane prima dell’intervento avvertirò verbalmente la mia azienda. Sarà la clinica ad inviare comunicazione sia all’Inps che alla mia azienda di tale ricovero oppure tutto ciò spetta a me? La clinica in questione è convenzionata con la Ulss di Padova mentre io sono residente nella provincia di Vicenza.

 

Innanzitutto occorre distinguere:

– la tempestiva segnalazione dell’assenza da lavoro al proprio datore (per giustificarla nel rispetto della normativa contrattuale e, quindi, in adempimento dei doveri di fedeltà che il dipendente è tenuto ad osservare) alla quale deve aggiungersi la segnalazione del corretto indirizzo per la reperibilità

– dalla comunicazione dell’assenza (anche per ricovero ospedaliero) all’Inps finalizzata a poter conseguire le indennità spettanti nei casi di malattia.

Fatta questa doverosa premessa, per quello che riguarda il quesito deve essere detto che la comunicazione del ricovero all’Inps va fatta dalla struttura ospedaliera che dovrebbe essere attrezzata per effettuare l’invio per via telematica all’Inps dei certificati di inizio ricovero, di malattia e di dimissioni.

Se, malauguratamente, la struttura ospedaliera che ospiterà il lettore non fosse in grado di effettuare l’invio per via telematica all’Inps dei certificati (di ricovero, di malattia e di dimissioni), toccherà al lettore attivarsi per farsi rilasciare dalla struttura ospedaliera i certificati in forma cartacea e provvedere a consegnarli all’Inps tramite raccomandata a.r. oppure a mezzo pec o fax o anche a mano; in questo caso (cioè di struttura ospedaliera non attrezzata per l’invio telematico all’Inps), il lettore dovrà anche consegnare al suo datore una copia cartacea dei suddetti certificati priva di diagnosi.

Il consiglio pratico che si offre al lettore è, quindi, quello di contattare fin da adesso la struttura in cui sarà ricoverato per verificare se sia o meno abilitata all’invio telematico dei certificati all’Inps; nel caso di risposta negativa, il lettore saprà fin da adesso che toccherà a lui attivarsi per farsi rilasciare i certificati in forma cartacea dalla stessa struttura ospedaliera per poi trasmetterli all’Inps (secondo le modalità che sopra indicate) ed al suo datore (in questo caso si tratterà di certificati privi di diagnosi).

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Buongiorno,
    Venerdì mattina mi sono sentita male, siccome mio marito lavora nello stesso posto prima dell’inizio del mio turno lui ha comunicato che ero assente per malattia, e che nel pomeriggio mi sarei recata dal mio dottore per visita e certificato.
    Alle 16,30 arriva la visita fiscale, inviata dal datore di lavoro, stavo per uscire e andare dal medico, solo per un miracolo mi ha trovato in casa, cosa che ho specificato anche al medico di controllo.
    La mia domanda è: se io ho segnalato che nel pomeriggio non sono a casa perché mi devo recare dal mio medico è legittimo che mi arrivi la visita fiscale?
    A me sembra un abuso.
    Grazie
    Saluti

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube