Business | Articoli

Casse di previdenza: agevolazioni ai giovani professionisti

29 Aprile 2017 | Autore:
Casse di previdenza: agevolazioni ai giovani professionisti

Diverse agevolazioni per gli under 35 per contrastare il calo degli iscritti: dal taglio dei contributi al credito agevolato…

Sono molte le iniziative messe in campo negli ultimi anni dalle casse di previdenza per arginare il calo dei nuovi iscritti e agevolare così i più giovani: taglio dei contributi previdenziali, bonus bebè, prestiti agevolati sono solo alcune iniziative.

Gli under 35 rappresentato solo il 15% del milione e mezzo di iscritti totali alle casse.

La riduzione sui contributi

Il taglio dei contributi previdenziali nei primi anni di attività rappresenta indubbiamente l’aiuto più frequente che le casse di previdenza mettono in campo per aiutare i più giovani. Si va dai sei anni oltre a quello di iscrizione per i ragionieri ai tre per biologi e psicologi. Vediamo nello specifico i provvedimenti relativi alle casse più rilevanti in termini di iscritti:

  • Cassa forense aiuta i neo iscritti concedendo uno sconto del 50% per i primi sei anni sul contributo minimo soggettivo e addirittura cancellando il contributo minimo integrativo per i primi 5 anni e ridotto al 50% nei successivi quattro.
  • Inarcassa concede sconti contributivi per ingegneri e architetti che per i primi 5 anni di iscrizione possono versare contributi minimi ridotti a un terzo e beneficiare di una aliquota soggettiva dimezzata. Il beneficio arriva al 75% nei primi due anni per i geometri neodiplomati e sale al 50% nei restanti tre.
  • La Cassa dei Commercialisti esonera gli under 35 per i primi tre anni dal versamento dei contributi minimi.

Alcune casse come per esempio Enpacl per i consulenti del lavoro, non legano la riduzione contributiva all’età. Infatti i consulenti del lavoro godono di una riduzione del 50% delle aliquote contributive all’atto dell’iscrizione e per altri 4 anni.

Prestiti agevolati per l’avvio delle attività

L’Enpav, l’ente nazionale previdenza ed assistenza veterinari, concede una borsa lavoro per agevolare i neolaureati nella fase di avvio alla professione.

Il collegio nazionale degli agrotecnici ha invece stipulato convenzioni con molte università che consentono di svolgere il tirocinio durante il corso di studi.

Sono diverse le casse di previdenza che concedono prestiti agevolati per avviare l’attività. Si tratta però di un’iniziativa poco sfruttata a causa delle concorrenza dei prodotti bancari.

Non può certo dirsi la stessa cosa per l’iniziativa concessa da Cassa forense che nel 2016 ha stanziato 1,5 milioni di euro per il rimborso del 50% delle spese d’acquisto di materiali informatici (tetto 1.500 euro), riservati a redditi sotto i 40mila euro. 4.299 le domande accolte su 9.625.


note

Autore immagine: Google Immagini


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube