HOME Articoli

Foto di Scarlett Johansson nuda: anche gli hacker pagano

Pubblicato il 19 dicembre 2012

Articolo di




> Pubblicato il 19 dicembre 2012

La vicenda delle famose foto di Scarlett Johansson nuda: anche gli hacker pagano grazie ad una lotta più efficace contro il cybercrime.

Cade sempre più in errore chi considera il web come un filtro anonimo e invalicabile per ogni tipo di crimine: Christopher Chaney, che era riuscito ad entrare nella posta elettronica di Scarlett Johansson, prelevando alcuni scatti di nudo dell’attrice e poi diffondendoli in rete, è stato condannato a ben 10 anni di carcere e una multa di 76.000 dollari. Cosa di non poco conto se si considera che il sequestro di persona e la rapina vengono punti, nel nostro Paese, con condanne inferiori.

La condanna è stata pronunciata da un giudice californiano.

Chaney non era solito a queste condotte. Già in passato era riuscito a forzare le email di Christina Aguilera e Renee Olstead.

Le vittime di gesti sconsiderati operati sul web trovano sempre più tutela da parte delle forze dell’ordine e della polizia postale, ormai dotate di tecnologie non meno efficaci degli hacker per la lotta al crimine informatico. In questo senso è stata determinante la Convenzione di Budapest che ha attivato meccanismi di cooperazione internazionale nella lotta al cybercrime.

 

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI