Diritto e Fisco | Editoriale

Cosa non si può portare in aereo

3 maggio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 maggio 2018



L’elenco degli oggetti che non è consentito portare con sé, nel proprio bagaglio di cabina, quando si viaggia in aereo

Se ci si chiede cosa non si può portare in aereo la risposta è contenuta nella Carta dei diritti del passeggero, predisposta dall’Ente nazionale per l’aviazione civile e periodicamente aggiornata, che fornisce un elenco completo di tutti gli oggetti che il passeggero non può portare con sè a bordo di un aereo.

Chi decide cosa il passeggero possa portare con sé su di un aereo e dove reperirne un elenco?

In Italia spettano all’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) i compiti connessi alla certificazione, alla vigilanza e al controllo dell’intero settore dell’aviazione civile [1].

In particolare, per quello che riguarda questo articolo, l’Enac ha tra i suoi compiti più delicati quello relativo al controllo della sicurezza dei voli intesa sia come vigilanza sulla progettazione, costruzione, manutenzione, esercizio degli aerei e sulla idoneità dei vettori aerei e del personale di bordo, sia come vigilanza esercitata a terra, a bordo degli aerei, all’interno ed all’esterno degli aeroporti per la prevenzione di atti illeciti soprattutto in un periodo come è quello che stiamo vivendo in cui l’allarme terrorismo è sempre molto elevato.

Anche a questi fini l’Enac ha predisposto, e resa disponibile sul suo sito istituzionale, la cosiddetta Carta dei diritti del passeggero che è una guida pratica in cui sono sintetizzate tutte le più utili informazioni per coloro i quali viaggiano o desiderano viaggiare in aereo.

La prima versione della Carta risale al 2001 ed è stata poi costantemente aggiornata fino a quella attualmente operativa (del 19 marzo 2009) che è disponibile, oltre che sul sito Enac, anche in tutti gli aeroporti italiani.

L’elenco delle cose che non si possono portare in aereo è contenuto nella Carta dei diritti del passeggero

Quali oggetti non è possibile portare con sé in aereo?

Venendo ora a specificare cosa non si può portare in aereo, l’Enac fornisce un dettagliato elenco di ciò che è consentito o meno portare con sé.

L’elenco è reperibile sul sito istituzionale dell’ente ed anche negli aeroporti.

Diciamo anzitutto che, oltre a portare con sé oggetti che sia consentito trasportare, è in ogni caso utile:

  • limitare allo stretto necessario ciò che porteremo con noi a bordo (documenti anzitutto);
  • vestirsi in modo tale da sveltire al massimo i controlli di sicurezza su di noi e sui nostri bagagli (evitare di indossare lacci alle scarpe ad esempio);
  • estrarre in netto anticipo dal bagaglio a mano i pc e gli altri eventuali strumenti elettronici in modo da poterli far esaminare separatamente.

Detto questo, esaminiamo nel dettaglio che cosa sia oggi vietato portare in aereo.

Innanzitutto sono vietate tutte le tipologie di armi da fuoco, oggetti atti ad offendere e contundenti, ivi comprese le armi giocattolo o imitazioni che possano facilmente essere confuse con oggetti offensivi.

Sono anche vietati, per identici motivi di sicurezza, tutto ciò che è idoneo a stordire o immobilizzare come ad esempio armi a contatto elettrico ed ogni tipo di sostanza chimica che possa immobilizzare.

Risultano vietati pure tutti i tipi di utensili che possano in qualsiasi modo essere usati per offendere o minacciare la sicurezza dei voli come ad esempio un trapano o una mazza o un cacciavite

Per ragioni di sicurezza non solo nei confronti degli altri passeggeri, ma anche della tranquillità del volo è inibito il trasporto di qualsiasi sostanza infiammabile o che possa anche soltanto sembrare tale (ad esempio: detonatori con annesse micce, ordigni esplosivi e anche semplici imitazioni di essi.

Assolutamente precluso è portare con sé liquidi, aerosol e gel, ivi compresa l’acqua ed ogni altro tipo di bevanda, contenuti in recipienti sotto pressione.

Unica eccezione è per i liquidi contenuti in singoli recipienti che non eccedano i cento millilitri o cento e a condizione che siano trasportati in una busta o sacchetto o borsa di plastica trasparente, richiudibile, completamente chiusa, di capacità che non ecceda il litro e distinta dall’altro bagaglio a mano.

La Carta dei diritti del passeggero è periodicamente aggiornata

note

[1] Decreto legislativo n. 250/1997.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI