Business | Articoli

Guida Compensazione F24: cosa cambia

4 Maggio 2017 | Autore:
Guida Compensazione F24: cosa cambia

Stop all’home banking per gli F24: dal 24 aprile è scattato l’obbligo di presentare il modello telematico per le compensazioni di qualsiasi importo. I dettagli.

Nuovi obblighi a carico di imprese e professionisti. Dal 24 aprile è scattato l’obbligo di presentare tramite canale telematico Entratel o Fisconline i modelli F24 che contengano compensazioni di qualsiasi importo e natura. È questo un onere che può sorgere anche mensilmente quando, ad esempio, c’è un dipendente al quale bisogna riconoscere il bonus Renzi di 80 euro, visto che questo passa come importo a credito nel modello F24.

Cosa cambia per i titolari di partita Iva

Dopo la novità introdotta, tutti i titolari di partita Iva non potranno, a differenza di prima, utilizzare il canale home banking per presentare il modello F24 che contenga importi a credito di qualsiasi importo e natura. Quest’obbligo prima della modifica alla normativa esisteva solo nel caso di importo finale pari a zero.

F24 contribuenti senza partita Iva

I soggetti privati, cioè quelli che non hanno la partita Iva, possono ancora presentare il modello F24 tramite i servizi di home banking, utilizzando quindi il canale telematico della propria banca.

Modello F24 a saldo zero

Gli F24 a zero, sia per i titolari di partita Iva che per i privati continuano a transitare unicamente dai canali online dell’Agenzia delle Entrate, quindi Entratel o Fisconline.

Cosa bisogna fare

La novità obbliga, fin da subito, i contribuenti ad adeguarsi. Bisogna quindi munirsi delle credenziali di accesso ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate che possono essere richiesti online oppure alla sede territorialmente competenze.

In alternativa, si può delegare un intermediario abilitato che può trasmettere il modello F24 per conto dei clienti che verrà così caricato di nuovi adempimenti e vista l’attuale situazione difficilmente riuscirà ad addebitare al cliente un compenso aggiuntivo.

Segui La Legge per Tutti Business

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.


note

Autore immagine: Google Immagini


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube