Business | Articoli

Malattia: obbligo rettifica certificato se si guarisce prima

5 Maggio 2017


Malattia: obbligo rettifica certificato se si guarisce prima

> Business Pubblicato il 5 Maggio 2017



Se si rientra prima del previsto a lavoro è necessario fare una rettifica al certificato medico di malattia, comunicando l’effettiva di ripresa dell’attività.

A chiarire il tutto è l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale [1]. La necessità di un chiarimento è nata dal fatto che – sempre più spesso – tale pratica non viene rispettata. Ecco perché, l’Inps ha fatto sapere che qualora si verifichi la mancata rettifica, il lavoratore potrebbe andare incontro a una sanzione.

Come funziona la rettifica

La correzione della data di rientro, ovvero quella di fine prognosi, è un adempimento obbligatorio per il lavoratore – ha chiarito l’Inps –, sia nei confronti del datore di lavoro che nei confronti dello stesso Istituto di Previdenza.

L’Inps, infatti, già con la sola presentazione del certificato, dà avvio all’iter per il riconoscimento della prestazione previdenziale. Non serve altro. Successivamente, però, come già specificato, se sopraggiunge una guarigione precedente alla scadenza del certificato, bisogna presentare la rettifica: una pratica, questa, che però non viene rispettata dalla generalità dei lavoratori.

A tal proposito, ricorda anche l’Inps, l’assenza del lavoratore in occasione di un’eventuale visita medica di controllo domiciliare (Vmcd) ovvero della visita fiscale disposta dall’istituto, comporta anche in questo caso specifiche sanzioni. È difatti irrilevante che in quel momento il contribuente sia sul posto di lavoro, tale condizione doveva essere opportunamente comunicata.

Assenza, visita fiscale e rientro anticipato

Con la stessa circolare, l’Inps assimila le sue fattispecie: l’assenza alla visita medica di controllo sarà sanzionata allo stesso modo anche quando sia dovuta a un rientro anticipato in assenza di rettifica del certificato contenente la prognosi.

Anche in questo specifico caso, infatti, il lavoratore risulterebbe assente a Vmcd in un giorno in cui è ancora da considerare inabile al lavoro.

Orari di reperibilità della visita fiscale

Nel 2017 gli orari di reperibilità delle visite fiscali sono stati sottoposti ad un processo di revisione del quale vi abbiamo parlato nel nostro approfondimento Visite fiscali: 7 ore di reperibilità per tutti, al quale vi rimandiamo per ulteriori informazioni in merito.

Segui La Legge per Tutti Business

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.

note

[1] Inps, Circolare 79 del 2.5.2017.

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI