Diritto e Fisco | Editoriale

Pensione di vecchiaia anticipata, come compilare la domanda


> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 maggio 2018



Pensione di vecchiaia anticipata per invalidità dall’80%: tutti i passaggi per compilare e inviare la domanda.

Se hai un’invalidità riconosciuta almeno pari all’80%, forse non sai che potresti aver diritto alla pensione di vecchiaia anticipata: si tratta di un’agevolazione riservata ai lavoratori dipendenti invalidi, che consente di anticipare l’età pensionabile a 55 anni e 7 mesi per le donne ed a 60 anni e 7 mesi per gli uomini.

Sono esclusi dall’agevolazione i dipendenti pubblici, in quanto hanno diritto a benefici differenti, la pensione per inabilità alle mansioni ed a proficuo lavoro.

Per aver diritto alla pensione di vecchiaia anticipata per invalidità, devi inoltre possedere almeno 20 anni di contributi (ne bastano 15 se sei beneficiario di una delle tre deroghe Amato), ed attendere 12 mesi dalla data di maturazione dei requisiti per la pensione sino alla sua liquidazione (si applicano ancora le cosiddette finestre mobili); deve esserti poi riconosciuta, in misura almeno pari all’80%, non la semplice invalidità civile, ma un’invalidità pensionabile [1].

Ma procediamo per ordine e vediamo subito come compilare la domanda di pensione di vecchiaia anticipata per invalidità, aiutandoci con le varie schermate, considerando che da poco il form online per le domande di pensione sul sito dell’Inps è cambiato.

Come accedere al sito dell’Inps per inviare la domanda di pensione

Innanzitutto, dobbiamo chiarire che il procedimento da seguire è lo stesso valido per la pensione di vecchiaia, con alcune particolarità legate, appunto, all’anticipo del requisito di età ed alla riduzione della capacità lavorativa.

È dunque necessario essere in possesso delle credenziali per l’accesso ai servizi online dell’Inps:

  • pin dispositivo cittadino (per ottenere il pin dispositivo si deve eseguire la procedura di identificazione, che può essere fatta anche tramite lo stesso sito Inps, attraverso la funzione di conversione del pin online in pin dispositivo; è necessario stampare, firmare e scansionare l’apposito modulo che viene proposto dall’Inps durante la procedura, assieme a un documento d’identità); il pin assegnato è già dispositivo se lo si richiede presso gli sportelli dell’Inps;
  • identità unica digitale Spid di secondo livello;
  • Cns, Carta nazionale dei servizi.

Come trovare il servizio per inviare la domanda di pensione

All’interno del portale Inps, una volta effettuato l’accesso attraverso le proprie credenziali, bisogna trovare, attraverso la mascherina di ricerca (contrassegnata da una lente d’ingrandimento) il servizio “Domanda di prestazioni pensionistiche: Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”.

Si deve poi scegliere tra le seguenti prestazioni:

  • pensione di vecchiaia (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche); questa è la prestazione da richiedere anche per il diritto alla pensione di vecchiaia anticipata per invalidità;
  • pensione anticipata (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche);
  • pensione di inabilità;
  • assegno di invalidità;
  • assegno sociale;
  • pensione ai superstiti (reversibilità/indirette);
  • pensione di anzianità (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche);
  • ricostituzione della pensione;
  • ratei maturati e non riscossi (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche);
  • estratto conto certificativo (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche);
  • APE Sociale;
  • beneficio per i lavoratori precoci

Una volta entrati nell’applicazione, “Domanda di prestazioni pensionistiche, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”, apparirà la HomePage nella quale si dovrà cliccare il link, presente in un menu sulla sinistra: ‘Nuova domanda’.

Schermata dati anagrafici

A questo punto si accederà a una schermata in cui devono essere compilati i propri dati anagrafici, e deve essere inserito il numero di un valido documento d’identità.

Bisogna poi cliccare su “Salva e Prosegui”

Scelta della pensione di vecchiaia anticipata

A questo punto si aprirà una nuova schermata, in cui bisogna scegliere “Pensione di vecchiaia anticipata”. Le altre opzioni riguardano le pensioni ai superstiti, l’assegno ordinario d’invalidità e la pensione d’inabilità.

Effettuata la scelta, si deve cliccare su Prosegui, e compilare la schermata successiva come segue.

Dopo aver cliccato su Prosegui, nella schermata successiva si deve inserire la data presunta della pensione.

Bisogna ricordare che per le domande di vecchiaia è possibile inserire una decorrenza pensione non superiore al primo giorno del terzo mese successivo alla data della domanda (inserendo il 2052, data presunta della mia pensione, sono infatti stata bloccata dalla procedura telematica).

Schermata dichiarazioni attività lavorative

Cliccando su Salva e prosegui, si arriva al menu Dichiarazioni attività lavorative: in questa schermata si deve inserire la data in cui è cessato l’ultimo rapporto di lavoro, o nella quale si presume di cessarlo.

Per la domanda di pensione di vecchiaia anticipata, si deve poi inserire la spunta su Richieste aggiuntive, in basso, e su Chiedo la riduzione dell’età pensionabile, come illustrato nella schermata sottostante.

Spuntando la prima casella, Dichiarazioni di vecchiaia, si può chiedere:

  • che la pensione di vecchiaia sia liquidata con decorrenza dal primo giorno del mese successivo a quello del raggiungimento dei requisiti contributivi e di età
  • che la pensione di vecchiaia sia liquidata con decorrenza dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda a condizione che siano già stati raggiunti tutti i requisiti

Dichiarazione reddituale

Completato il quadro dichiarazioni, ci si deve poi spostare nel quadro redditi per inviare la dichiarazione reddituale.

Nella schermata viene innanzitutto richiesto se si intende rinunciare alla dichiarazione (se si rinuncia, non si ha diritto ad alcuna integrazione al reddito, come l’integrazione al minimo, e alle altre agevolazioni collegate).

Cliccando su NO, quindi non rinunciando a presentare la dichiarazione, comparirà una tabella con tutti i redditi da dichiarare.

Terminata la compilazione, si deve cliccare in basso su Salva e prosegui

Per compilare le altre schermate, ci si deve poi spostare utilizzando il pannello a sinistra.

Pagamento della pensione

All’interno della sezione Pagamento bisogna selezionare la modalità di pagamento prescelta per la pensione, tra le seguenti possibilità:

  • sportello
  • conto corrente;
  • libretto nominativo;
  • carta prepagata.

Bisogna poi fornire, se presente, il codice Iban, il Bic e specificare se il conto è cointestato o meno.

Terminata la compilazione, bisogna cliccare su Salva e prosegui

Stato di famiglia

Spostandosi grazie al pannello sulla sinistra, si deve poi entrare sulla schermata relativa allo stato di famiglia.

Se si risulta unici componenti del nucleo familiare, una volta effettuato l’accesso alla pagina è sufficiente cliccare solamente su Salva e prosegui.

Sezione documenti

Nella sezione documenti, raggiungibile sempre tramite il pannello sulla sinistra, è necessario allegare, per quanto riguarda la pensione di vecchiaia anticipata:

  • il modello SS3 (ossia la certificazione d’invalidità)
  • la certificazione comprovante il diritto alle agevolazioni di legge (riduzione età pensionabile nel caso della pensione di vecchiaia anticipata);
  • i documenti che provino la cessazione dell’attività lavorativa, se avvenuta;
  • la documentazione relativa all’eventuale richiesta delle detrazioni fiscali;
  • il modello Red (dichiarazione reddituale);
  • l’eventuale modello di richiesta delle prestazioni accessorie (trattamento minimo, maggiorazione sociale, trattamento di famiglia);
  • la sentenza di divorzio o la documentazione comprovante lo stato civile;
  • i documenti per l’accredito pensione su banca o su poste (firmati e timbrati da un funzionario della filiale);
  • eventuale documentazione per l’accredito di periodi di malattia/maternità.

Terminata la compilazione, si deve cliccare su Salva e Prosegui

Compilati correttamente tutti i campi e cliccando su Stampa si completerà l’acquisizione della domanda

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI