Diritto e Fisco | Articoli

Ricongiunzioni gratuite e altre misure previdenziali nella legge di stabilità


Ricongiunzioni gratuite e altre misure previdenziali nella legge di stabilità

> Diritto e Fisco Pubblicato il 21 dicembre 2012



La legge di stabilità contiene anche misure previdenziali: le ricongiunzioni tornano ad essere gratuite ma solo per i lavoratori fuoriusciti dal pubblico impiego ed iscritti alla gestione Inps entro il 31 luglio 2010.

Vengono, inoltre, salvaguardati altri 10.300 lavoratori esodati.

Per quanto concerne i congedi parentali ora anche in Italia potranno essere a base oraria.

L’Inps effettuerà 150mila verifiche straordinarie all’anno fino al 2015 per controllare i titolari di assegni di invalidità civile, cecità, sordità, handicap e disabilità per stanare chi non ha i requisiti sanitari o reddituali. Le eventuali risorse recuperate andranno al Fondo per la non autosufficienza.

Per coprire le ricongiunzioni gratuite e i nuovi esodati servono 1,5 miliardi di euro spalmati in una decina di anni. A pagare il conto maggiore sarà il Fondo per la detassazione dei salari di produttività che dovrà finanziare il costo delle ricongiunzioni previdenziali. Insomma a rimetterci saranno i lavoratori e le imprese.

Servizio offerto da METAPING

Articolo di Marzio Bartolini, su Il Sole 24 Ore, pag. 8

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. I medici che hanno rilasciato le false dichiarazioni che hanno consentito l’ottenimento della pensione di invalidità andrebbero RADIATI DALL’ALBO. E invece……?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI