Diritto e Fisco | Editoriale

Cosa si può insegnare con la laurea in economia aziendale

13 Maggio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 Maggio 2018



Le materie di cui si può diventare docenti, conclusa questa università, sono stabilite per legge mediante classi di concorso. Vediamo quali sono

Stai per laurearti in Economia aziendale, ma non sei molto ottimista sui futuri sbocchi occupazionali che ti paventa l’ufficio placement della tua Facoltà. Rifiuti l’idea di uscire dall’Università senza uno straccio di prospettiva professionale e stai pensando di orientare la tua bussola nella direzione dell’insegnamento. In effetti con la laurea si può anche insegnare. Ti chiedi così, una volta afferrato al volo il tanto atteso titolo di dottore, per quali materie potresti proporti come docente. È la legge a stabilirlo. Vediamo allora cosa si può insegnare con la laurea in economia aziendale.

Come sapere cosa posso insegnare con la mia laurea?

Tra le tante cose che si possono fare oggi con una laurea in mano, c’è sicuramente l’insegnamento. A ognuno il suo però. E soprattutto ci sono precisi step da seguire.

Innanzitutto per diventare insegnanti e ambire alla cattedra è necessario:

  • laurearsi;
  • acquisire 24 crediti formativi in discipline antropo-psico pedagogiche. Lo si fa proprio tornando ai tempi in cui si era studenti: frequentando i relativi corsi universitari e sostenendo gli esami mancanti;
  • frequentare il Fit (un percorso di formazione e tirocinio abilitante alla funzione di docente). Un po’ come la vecchia Ssis.

Al di fuori della strada ufficiale del Concorso per il ruolo nella scuola pubblica, è comunque possibile essere chiamati a svolgere le famose supplenze. Lo si fa effettuando la messa a disposizione. È una sorta di candidatura in cui ci si mette in coda per essere chiamati sostituire i docenti.

Ricordiamo inoltre che la possibilità di insegnare nella scuola italiana è così suddivisa:

  • per insegnare nella scuola d’infanzia (l’ex materna) e nella scuola primaria (le elementari) è obbligatoria la Laurea in scienze della formazione primaria;
  • per insegnare nella scuola secondaria di primo grado (le medie) e secondo grado le superiori), devi avere in mano una laurea quinquennale vecchio ordinamento o una laurea magistrale (secondo il nuovo ordinamento) o il diploma accademico di II livello.

Laurea in economia aziendale: quale lavoro si può fare?

Supponiamo che tu abbia scelto di iscriverti nella facoltà di Economia aziendale. Dopo anni di studio, esami e sacrifici, stai finalmente per prendere la tua meritata e sudata laurea. Quale futuro professionale ti attende (o ti potrebbe attendere)? A quali professioni puoi ambire con la tua laurea in economia aziendale?

Di “Economie” ce ne sono tante, così come i settori in cui si potrà lavorare una volta usciti da questa facoltà. Certo è che il corso di laurea in Economia aziendale è molto tecnico e prepara i laureati, formandoli in discipline giuridiche, economiche, matematiche, finanziarie. Questo quindi sarà il loro destino professionale. Un laureato in economia aziendale può ambire a diventare manager, a gestire aziende, a svolgere professioni legate ai numeri, alla contabilità, alla finanza. Può svolgere mansioni direttive, di organizzazione e controllo aziendale – in aziende, nella pubblica amministrazione e nelle organizzazioni non profit – e può anche diventare un libero professionista.

Ecco qualche esempio di lavoro appetibile e fattibile:

  • commercialista;
  • revisore dei conti;
  • consulente finanziario;
  • consulente fiscale e aziendale;
  • consulente marketing;
  • addetto alla contabilità e al bilancio;
  • broker assicurativo;
  • risk manager e valutazione rischi;
  • manager nella gestione del personale;
  • insegnante.

Cosa si può insegnare con la laurea in economia aziendale?

Capito bene? Se ti rendi conto che le professioni sopra indicate non ti renderanno felice, e fin da piccolo hai il pallino dell’insegnamento, sappi che con una laurea in Economia aziendale puoi anche insegnare. Ma cosa?

Seguendo sempre la procedura indicata sopra, per sapere cosa puoi insegnare con una laurea in economia aziendale, devi cercare di capire a quale Classe di concorso appartieni. La Classe di concorso non è altro che una sigla che indica tutto l’insieme di materie che possono essere insegnate da un docente. Una volta conosciuta la tua Classe, potrai accedere a tutte le materie che ti permette di insegnare, e di metterti nella graduatoria corrispondente.

Con una laurea in Economia aziendale puoi accedere alle seguenti Classi di concorso [1]:

  • A 45 – Scienze economico-aziendali;
  • A 46 – Scienze giuridico-economiche;
  • A 47 – Scienze matematiche applicate.

In base a queste classi di concorso, vediamo ora cosa puoi insegnare nelle scuole secondarie.

Con la classe A 45 – in base alla scuola che ti capiterà – puoi insegnare tutte le discipline collegate all’indirizzo economico-aziendale:

  • economia aziendale;
  • economia aziendale e geopolitica;
  • discipline turistiche e aziendali;
  • economia e marketing;
  • organizzazione, gestione aziendale e marketing;
  • tecnica amministrativa ed economia sociale;
  • diritto e tecniche amministrativa delle strutture ricettive;
  • tecniche di distribuzione e marketing.

Con la classe A 46 – in base alla scuola e all’indirizzo che ti capiteranno – puoi insegnare tutte le discipline collegate all’indirizzo giuridico-economico:

  • diritto ed economia;
  • diritto ed economia politica;
  • economia politica;
  • relazioni internazionali;
  • diritto e legislazione turistica;
  • legislazione sanitaria;
  • diritto e pratica commerciale;
  • diritto e tecniche amministrative.

Infine, con la classe di concorso A 47 puoi insegnare tutte le materie collegate alle discipline matematiche applicate: in sostanza, matematica.

note

[1] D.M. n. 259/17 del 9 maggio 2017.

Autore immagine: Pixabay 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI