Diritto e Fisco | Articoli

Dopo l’orario di servizio, il ginecologo di fiducia non è obbligato a seguire il parto

27 Dicembre 2012
Dopo l’orario di servizio, il ginecologo di fiducia non è obbligato a seguire il parto

Il medico ospedaliero che, al termine del proprio turno, affida la propria paziente al collega, deve fare in modo che non vi sia alcuna carenza nell’iter diagnostico e terapeutico di assistenza; se il medico si accerta di ciò con diligenza, nessuna colpa può essergli successivamente imputata.

Finito l’orario di servizio, il ginecologo può togliersi il camice e lasciare la gestante al proprio collega, anche se con quest’ultima aveva instaurato il tipico rapporto di fiducia “medico-paziente”.

La Cassazione ha assolto un ginecologo ospedaliero il quale, avendo finito l’orario di servizio e benché stessero per iniziare i travagli di una donna che, sino ad allora, era stata da lui assistita, aveva preferito “smontare” e lasciare la neo mamma alle cure di un collega esperto. L’assoluzione del sanitario è stata resa con formula piena, benché poi dal parto erano derivati danni per il bambino [1].

Secondo la Suprema Corte, nel caso di specie non vi è stata alcuna imperizia né colpa organizzativa.

di MARIA VALENTINA MITTIGA


note

[1] Cass. sent. n. 49805 del 21.12.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube