HOME Articoli

Lo sai che? Licenziata perché troppo bella

Lo sai che? Pubblicato il 24 dicembre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 24 dicembre 2012

Lavoratrice licenziata perché la sua bellezza costituiva una minaccia per il matrimonio del capo.

Di questi tempi circolano in rete notizie talmente improbabili che, se non fossero confermate da fonti ufficiali (come, nel caso qui di seguito, dalla stessa Ansa), le si cestinerebbe immediatamente: è successo che, a una dipendente particolarmente attraente, sia stato intimato il licenziamento dal suo datore di lavoro. La motivazione è agghiacciante: la bellezza della donna costituiva una minaccia per il matrimonio del capo. E fin qui, nulla di nuovo sotto il sole. Schopenhauer diceva che “la bellezza è una lettera aperta di raccomandazione”, dimenticando però che essa può anche essere una scusa per il “benservito”.

L’eccezionalità del caso sta però nel fatto che, finita la questione davanti al tribunale, il giudice dell’Iowa, chiamato a decidere sul caso, ha confermato il provvedimento espulsivo. Nella sentenza si legge che, sebbene moralmente non giusto, un licenziamento con tali motivazioni non viola le norme vigenti sui diritti civili dello Stato: una normativa che, come è noto, non è fondata su corpi di legge scritti, bensì sul precedente giurisprudenziale (cosiddetto sistema di common law).

La sentenza arriva a pochi giorni dal caso di Melissa Nelson, assistente di un dentista che era stata licenziata dal proprio capo perché il loro rapporto lavorativo “era percepito come una minaccia” dalla famiglia di lui.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. Non ci credo. Alla buona fede del capo.Secondo me è una farsa per nascondere qualche tresca.Ma chi ci crede.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI