Diritto e Fisco | Articoli

Fuochi di capodanno: manifesti splatter vicino Napoli


Fuochi di capodanno: manifesti splatter vicino Napoli

> Diritto e Fisco Pubblicato il 28 dicembre 2012



San Giorgio a Cremano: contro i rischi dei fuochi d’artificio di fine anno, l’amministrazione comunale ha deciso di usare il sangue… Quello finto, però. Perché, sulle vie del paese vicino Napoli, il sindaco ha fatto affiggere una serie di manifesti shock, dal gusto splatter, ritraenti una mano insanguinata. La scritta, accanto, attenuta poi l’impatto visivo con una battuta sarcastica: “Non farti prendere la mano”. E di gente che si è fatta prendere la mano, nel napoletano, ce n’è stata tanta in passato. Solo durante il capodanno appena trascorso, si sono contati, nella provincia partenopea, 110 feriti e un morto.

I consigli per evitare cattive sorprese sono i soliti:

– acquistare fuochi d’artificio solo in negozi specializzati, evitando le bancarelle;

– accertarsi che il prodotto contenga le istruzioni per l’uso e gli estremi dell’autorizzazione ministeriale;

– accendere gli spari in luoghi aperti e lontani da altre fonti di calore o materiale infiammabile;

– verificare la traiettoria del lancio, per evitare che il fuoco finisca su persone, automobili, abitazioni o su altri oggetti infiammabili.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI