Business | Articoli

Call center, collaborazioni co.co.pro. anche senza progetto

16 Luglio 2013
Call center, collaborazioni co.co.pro. anche senza progetto

Possibile il co.co.pro. nei call center di servizi che svolgono attività outbound.

Il Min. Lavoro [1] ha precisato che nei call center è possibile utilizzare il contratto co.co.co. senza progetto anche con riferimento alle attività di servizi, tra cui quelle di ricerca mercato, statistiche e scientifiche, indipendentemente dalla contestuale vendita di prodotto o servizi.

Il chiarimento riguarda la deroga ai requisiti per la corretta stipulazione delle collaborazioni da parte dei call center che svolgono attività di outbound.

Nelle attività di vendita diretta di beni e di servzi realizzate attraverso calla center outbound, il ricorso ai contratti di collaborazione a progetto è consentito sulla base del corrispettivo definito dalla contrattazione collettiva nazionale di riferimento, a prescindere dal requisito dimensionale dell’azienda.

Il legislatore ha così inteso introdurre una semplificazione nell’ambito dei call center, consentendo loro l’impiego del personale con contratti di collaborazione in una molteplicità di attività di servizi, tra cui risultano evidentemente annoverabili anche le attività di ricerche di mercato, statistiche e scientifiche indipendentemente da una contestuale vendita di prodotti o di servizi.

La deroga opera solo se il contratto di collaborazione prevede la corresponsione del corrispettivo definito dalla contrattazione collettiva nazionale di riferimento, che pertanto, nella sostanza, diventa una sorta di autorizzazione a far uso di tale tipologia contrattuale.


note

 [1] Min. Lavoro, circolare n. 12693/2013 che riprende la circolare 14/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube