Business | Articoli

Controllo fiscale sui redditi: come fare?

25 Maggio 2017 | Autore:


> Business Pubblicato il 25 Maggio 2017



In arrivo le lettere dell’Agenzia delle Entrate. Sotto controllo i redditi diversi. Ecco di cosa si tratta e cosa bisogna fare.

Nei prossimi giorni l’Agenzia delle Entrate recapiterà ai contribuenti italiani nuove lettere sui controlli fiscali. Sotto la lente del fisco questa volta sono finiti i redditi diversi, gli assegni di mantenimento del coniuge e molto altro ancora.

L’Agenzia delle Entrate invierà la comunicazione all’indirizzo pec del contribuente. Qualora l’indirizzo di posta elettronica non sia attivo la lettera verrà spedita tramite posta ordinaria.

Quali sono i redditi sotto controllo?

I redditi sotto osservazione sono:

  • redditi dei fabbricati derivanti dalla locazione non finanziaria di fabbricati imponibili a tassazione ordinaria, ovvero per opzione, al regime di tassazione della cedolare secca sugli affitti;
  • redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • assegni periodici;
  • redditi di partecipazione, nonché quelli derivanti da partecipazione in società a responsabilità limitata a ristretta base proprietaria;
  • redditi diversi;
  • redditi di lavoro autonomo abituale e professionale;
  • redditi di lavoro autonomo abituale e non professionale;
  • redditi di capitale derivanti dalla partecipazione al capitale o al patrimonio di società ed enti soggetti all’Ires e proventi derivanti da contratti di associazione in partecipazione e cointeressenza;
  • redditi d’impresa con riguardo alle rate annuali delle plusvalenze/sopravvenienze attive.

Cosa fare se si riceve una lettera?

Prima cosa da fare se si riceve la lettera dell’Agenzia delle Entrate è quella di controllare che i dati riportati nella comunicazione siano corretti. Verificare l’identificativo della comunicazione e il tipo di modello presentato dal quale non risultano i redditi non dichiarati.

Fatto ciò il contribuente può richiedere maggiori informazioni all’Agenzia delle Entrate, trasmettere anche tramite canale telematico la documentazione che ritiene opportuna. La trasmissione della documentazione tramite canale telematico Civis potrà avvenire affidandosi ad un intermediario, per esempio un commercialista.

Come sapere se una raccomandata proviene dall’Agenzia delle Entrate?

Per conoscere la provenienza di una raccomandata senza riceverla, ti consigliamo di consultare il nostro approfondimento: Codici raccomandata aggiornati: cosa sono il codice 615, 613, 76, 78?

Come rimediare se il fisco ha ragione?

Dopo le opportune verifiche, il contribuente può regolarizzare la sua posizione ricorrendo al ravvedimento operoso, versando le maggiori imposte dovute, i relativi interessi e le sanzioni per infedele dichiarazione in misura.

Segui La Legge per Tutti Business

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.

note

Autore immagine: Google immagini


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI