HOME Articoli

Miscellanea È arrivato Serpico: il maxi computer del fisco contro l’evasione

Miscellanea Pubblicato il 3 gennaio 2013

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 3 gennaio 2013

È operativo da oggi “Serpico”, il sistema informatico del Fisco per stanare le evasioni fiscali.

Arriva “Serpico”, il sistema informatico che è in grado di effettuare controlli approfonditi sui conti correnti dei contribuenti e, in particolare, di verificare, in tempo reale, i relativi saldi nonché tutta la movimentazione in entrata e uscita.

In questo modo, Serpico potrà accertarsi della congruità del tenore di vita del cittadino rispetto ai redditi dichiarati all’Agenzia delle Entrate. Tutto questo, però, avverrà senza bisogno di alcuna autorizzazione preventiva da parte del cittadino.

L’amministrazione promette che Serpico verrà utilizzato solo in caso di incongruenze tra il reddito dichiarato dal contribuente da un lato e gli studi di settore o il redditometro dall’altro.

Se il cervellone avrà scovato un’irregolarità, si procederà direttamente alla contestazione nei confronti della dichiarazione del contribuente e a quest’ultimo spetterà l’obbligo della prova contraria. La macchina contro il cittadino.

Serpico avrà inoltre accesso alle ultime cinque dichiarazioni dei redditi del contribuente e potrà verificare i beni da questi posseduti (case, terreni, auto, moto, barche, ecc.), eventuali viaggi effettuati, la partecipazione a circoli e gli immancabili modelli Isee.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Credo ci vorrebbe una rivoluzione, anche se non abbiamo nulla da nascondere vi pare bello che vi contino anche i peli nel buco del culo!!!? E’ veramente uno schifo!!!!! Meglio tornassero le BR…..

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI