Diritto e Fisco | Articoli

La crisi determina un aumento delle aste immobiliari

9 Novembre 2011
La crisi determina un aumento delle aste immobiliari

La crisi economica comporta l’aumento di fallimenti e procedure esecutive e, di conseguenza, l’incremento delle vendite immobiliari tramite aste giudiziarie.

L’attuale crisi economica, iniziata nel 2009, ha determinato un’impennata delle aste giudiziali e delle conseguenti vendite di immobili tramite i Tribunali.

Le cause sono soprattutto l’elevato numero di fallimenti o le procedure esecutive immobiliari, conseguenti alle iscrizioni di ipoteche e alla impossibilità di pagare i mutui.

Questa crisi, dunque, sembra avere due facce: da un lato il default di chi non riesce più ad affrontare i propri impegni creditizi e  finanziari. Dall’altro c’è chi, avendo capitali a risparmio, riesce a lucrare, acquistando immobili con un risparmio che arriva sino al 40%.

Qualche commentatore economico ammoniva proprio l’atteggiamento di certe banche di oltreoceano che avrebbero concesso mutui ipotecari non garantiti a soggetti privi di affidabilità economica. Ciò – sembrerebbe – in molti casi al solo scopo di rivalersi successivamente, nella certezza dell’insolvenza, sulla casa ipotecata del povero cliente, di gran lunga più appetibile rispetto agli interessi sul capitale a questi mutuato. Un’operazione che la legge americana consente assai più che in Europa. Si restituiscono le chiavi e non si paga più il mutuo.

Del resto è noto a tutti che l’attuale crisi abbia derivazione proprio dai mutui subprime che gli istituti di credito statunitensi hanno acceso con estrema facilità.

Una situazione che ricorda quella degli anni ’20, quando milioni di famiglie sfollate furono costrette a dormire sotto i ponti di una Brooklin ancora in costruzione.

In Italia, il mercato si sta evolvendo. Anche quello di certe zone del meridione, storicamente ancorate alla concezione dell’immobile come “proprietà della famiglia” (tant’è che molte ville portano ancora il nome degli antichi proprietari), ci si avvicina smaliziati e con intraprendenza alle aste giudiziarie. Lo scopo è quello di fare business: acquistare immobili a uso investimento. Ma non mancano anche le famiglie che cercano abitazioni di proprietà, a buon mercato.

E la rete si adegua. Solo digitando le parole “aste” e “giudiziarie“, Google indicizza 1.190.000 risultati!

In testa alla lista, il sito www.astegiudiziarie.it dove è possibile trovare l’immobile su misura, corredato di foto, grazie ad una serie di criteri di ricerca utilissimi: zona, categoria, prezzo, tribunale procedente.

di MARIA VALENTINA MITTIGA




Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube