HOME Articoli

Lo sai che? Bollettino conto corrente postale editabile

Lo sai che? Pubblicato il 14 giugno 2018

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 14 giugno 2018

Il modulo e le istruzioni per compilarlo da casa e risparmiare tempo evitando le code in Posta.

Quante volte ti sarà capitato di andare in posta a pagare una multa, una tassa o un’utenza e passare in coda delle «mezze ore» in attesa del tuo turno. Soprattutto da quando le Poste sono diventate una banca ed i clienti vanno allo sportello a fare qualche operazione in più rispetto ad una volta, quando la maggior parte delle persone doveva pagare un bollettino e via. Oggi, purtroppo, non puoi evitare di pagare la multa, la tassa o l’utenza ma puoi, invece, risparmiare tempo utilizzando per il versamento il bollettino conto corrente postale editabile. Si tratta di uno strumento reperibile online che consente di compilare e stampare il bollettino da portare in Posta o in una ricevitoria autorizzata già pronto per il pagamento. Se sei titolare di un conto corrente postale, è possibile, inoltre, effettuare il pagamento via Internet (da pc oppure con smartphone o tablet) seguendo i canali che ti spiegheremo più avanti. Inoltre, esistono dei calcolatori, sempre in Rete, in grado di configurare il bollettino conto corrente postale editabile dopo avere inserito i dati richiesti.

Si eviterà, così, di perdere ulteriore tempo all’ufficio postale per fare la coda, prendere il bollettino, compilarlo a mano e aspettare che finisca la persona che, nel frattempo, ci sarà passata davanti. Vediamo, allora, che cos’è il bollettino conto corrente postale editabile, a che serve e come si compila comodamente da casa.

Bollettino postale editabile: che cos’è

Il bollettino conto corrente postale editabile altro non è che una versione digitale del normale bollettino postale cartaceo che tutti conoscono. Lo si trova online (puoi scaricarlo qui) nelle due versioni abituali, cioè a due o a tre sezioni e nei formati .word o .pdf. Serve, come detto, a fare esattamente quello che faremmo in Posta perdendo del tempo, cioè a pagare una multa, una tassa comunale o regionale, una quota associativa o un’utenza di cui non abbiamo la domiciliazione in banca, come quelle del telefono, della luce o dell’acqua.

Questo bollettino editabile, una volta compilato e stampato (o viceversa, come vedremo tra poco) può essere portato successivamente in Posta o in una ricevitoria autorizzata per effettuare il pagamento.

Bollettino postale editabile: come si compila

Abbiamo appena detto che il bollettino conto corrente postale editabile può essere di due tipi: a due sezioni oppure a tre sezioni. Qual è la differenza?

Il bollettino a due sezioni contiene:

  • una ricevuta di versamento, che resta a chi paga;
  • una ricevuta di accredito che resta al beneficiario;

Il bollettino a tre sezioni, oltre a queste due già citate, ne contiene una terza (quella più a sinistra) chiamata attestazione di versamento. In pratica, si tratta di una ricevuta che certifica che i soldi sono stati versati, oltre che pagati. Tra la ricevuta e l’attestazione di versamento non c’è alcuna differenza per la compilazione del bollettino conto corrente postale editabile: i dati da riportare sono gli stessi.

Il bollettino, come dicevamo, può essere compilato in diversi modi:

  • a mano, con penna nera o blu, dopo avere scaricato e stampato il modulo online;
  • direttamente dal pc;
  • utilizzando un calcolatore online su cui inserire i vari campi: il sistema sarà in grado di generare automaticamente il bollettino postale.

Vediamo i vari campi da compilare.

Conto corrente del beneficiario: qui bisogna inserire il numero del conto sul quale verranno versati i soldi che pagheremo in Posta, nella ricevitoria autorizzata oppure online tramite il bollettino conto corrente postale.

Importo in cifre: qui bisogna prestare attenzione, perché il bollettino contiene una virgola prestampata che separa gli euro dai centesimi. Per evitare di commettere qualche errore, conviene sempre scrivere la cifra partendo dalla virgola verso sinistra per gli euro e verso destra per i centesimi. È utile anche annullare le caselle che non servono, in modo tale da evitare spiacevoli…«disguidi»: una cifra in più a sinistra aumenterebbe irrimediabilmente l’importo. Tuttavia, con il bollettino conto corrente postale stampabile compilato sul pc è possibile verificare il tutto prima di stamparlo e correggere eventuali errori.

Importo in lettere: qui verrà riportato l’importo da pagare con la stessa modalità usata, ad esempio, per gli assegni. Gli euro, dunque, vanno scritti in lettere ed i centesimi in numeri. Ad esempio, se dobbiamo pagare 123,45 euro dovremo scrivere: «Centoventitre euro/45 centesimi» oppure «centoventitre euro e 45 centesimi».

Intestato a: in questo campo va riportato l’intestatario del conto corrente segnato in precedenza su cui dobbiamo fare il versamento con il bollettino postale editabile. Se, per esempio, stiamo pagando la quota associativa all’Albo dei giornalisti lombardi, dovremo scrivere «Ordine dei Giornalisti della Lombardia». Attenzione, però, quando si tratta di pagare un bollettino ad un’azienda: occorre sapere a chi è intestato il conto corrente. Sarebbe sbagliato, ad esempio, scrivere il nome di un socio anziché la ragione sociale della ditta o viceversa.

Causale: qui si riporta il motivo per il quale stiamo facendo il pagamento. Ad esempio, se stiamo pagando la bolletta dell’acqua, occorrerà segnare il numero della fattura e, se richiesto, il codice cliente. Se stiamo pagando una multa per divieto di sosta, ci sarà da scrivere il numero del verbale ricevuto. Se paghiamo la quota associativa, bisognerà precisare «quota associativa anno…», ecc.

Eseguito da: si riportano i dati (nome e cognome) di chi effettua il versamento.

Via/Piazza, cap località: il luogo di residenza, il codice di avviamento postale e la località in cui abita la persona che effettua il versamento.

Bollettino postale editabile: cosa fare dopo la compilazione

Una volta compilato il bollettino conto corrente postale editabile, le possibilità sono due, a seconda del sistema utilizzato:

  • se è stato compilato a mano, si va in Posta o in ricevitoria e si effettua il pagamento;
  • se è stato compilato dal pc, si controlla che i dati siano corretti, si stampa il bollettino e si va in Posta o in ricevitoria a pagare;
  • se è stato usato un calcolatore online, una volta inseriti i dati nei vari campi si clicca sul tasto «calcola» ed il sistema creerà un file .pdf con il bollettino postale editabile pronto. Lo si stampa e si va in Posta o in ricevitoria a pagare.

Il pagamento può essere fatto in contanti oppure con carte prepagate PostePay, Postamat o Bancomat e con carta di credito.

Bollettino postale editabile: posso pagarlo senza andare in Posta?

Se la tua esigenza è quella di risparmiare tempo evitando le code all’ufficio postale, è possibile effettuare anche il pagamento online del bollettino conto corrente postale editabile, sia dal tuo pc sia attraverso il cellulare o il tablet.

Per farlo, occorre collegarsi ad uno di questi siti:

  • poste.it;
  • postepay.it;
  • bancopostaclick.it.

Per pagare, invece, con lo smartphone o con il tablet, bisogna farlo attraverso una di queste app:

  • app PostePay;
  • app BancoPosta;
  • app PosteMobile;
  • app Ufficio Postale;
  • Sim Tookit.

Le app devono essere collegate ad un conto BancoPosta o PostePay.

Bollettino postale editabile: che succede se sbaglio qualcosa?

Abbiamo già detto che uno dei vantaggi del bollettino conto corrente postale editabile è quello di controllare i dati inseriti dal pc prima di stampare il bollettino e di procedere al pagamento. Ma la svista, purtroppo, ci può sempre scappare, magari per la fretta, per una disattenzione o perché non eravamo informati bene sui dati del beneficiario.

Se l’errore riguarda la sola intestazione, cioè se è stato inserito un dato sbagliato solo nel campo «intestato a», non succede nulla: i soldi pagati finiranno, comunque, sul conto corrente indicato nella parte superiore del bollettino. Il versamento, quindi, sarà valido.

Il problema si presenta quando l’errore viene commesso proprio sul numero di conto corrente del beneficiario. A questo punto bisognerà chiedere di annullare l’operazione. I tempi variano a seconda della modalità di pagamento (se in contanti, con moneta elettronica oppure online). Se non sarà possibile annullare l’operazione, bisogna affidarsi alla buona sorte e sperare che:

  • la persona che ha ricevuto i soldi per errore sia, oltre a facilmente reperibile, talmente onesta da restituirli;
  • il conto corrente segnato sul bollettino sia inesistente: in questo caso (il migliore di tutti) il pagamento non avverrà mai.

Bollettino postale editabile: quanto costa?

Utilizzare il bollettino conto corrente postale editabile per pagare una multa, un servizio, una tassa o qualsiasi altra cosa ha un prezzo, sia che venga stampato e portato all’ufficio postale o in un altro punto autorizzato sia che venga fatto online. I costi variano anche a seconda dell’età di chi va il versamento. Ecco l’elenco dei costi di un bollettino postale:

  • pagamento allo sportello: 1,50 euro;
  • pagamento allo sportello per persone di almeno 70 anni o titolari di carta Acquisti: 0,70 euro;
  • pagamento online o con cellulare e tablet: 1 euro (esclusi eventuali costi aggiuntivi dell’operatore telefonico);
  • pagamento tramite servizio a domicilio portalettere: 1 euro + 0,70 euro Iva inclusa;
  • pagamento bollettini Rav o F35 allo sportello: 1,63 euro;
  • pagamento bollettini Rav o F35 allo sportello per persone di almeno 70 anni o titolari di carta Acquisti: 0,83 euro;
  • pagamento bollettino Rav online o tramite cellulare o tablet: 1,23 euro;
  • pagamento bollettini per l’acquisto di targhe: 1,78 euro;
  • pagamento bollettini intestati all’Albo degli autotrasportatori: 1,78 euro;
  • pagamento online con carta di credito: 1 euro;
  • pagamento bollettino Rav online con carta di credito: 1,23 euro;
  • pagamento multe a sportello attraverso il servizio multe online: 1,99 euro;
  • pagamento multe a sportello attraverso il servizio multe online per persone di almeno 70 anni o titolari di carta Acquisti: 1,19 euro;
  • pagamento online di multe: 1,49 euro;
  • pagamento bollettino presso tabaccherie Lottomatica o Sisal: 2 euro;
  • pagamento bollettino in banca: da 0,90 euro a 4 euro;
  • copia bollettino di conto corrente postale: 10 euro.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI