Business | Articoli

Pignoramento conto corrente: da luglio senza autorizzazione

27 Maggio 2017


Pignoramento conto corrente: da luglio senza autorizzazione

> Business Pubblicato il 27 Maggio 2017



La nuova arma del Fisco è l’Agenzia delle Entrate-Riscossione 2017. Nessuna autorizzazione per conoscere gli estremi del conto corrente e accedere alle banche dati.

Nuova Agenzia delle Entrate-Riscossione, è questo il nuovo nome dell’ente che sostituirà Equitalia a partire dal 1° luglio 2017. A deciderlo è il Decreto [1] “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili” [2], in vigore dallo stesso giorno di pubblicazione.

Il nuovo ente potrebbe accelerare e non poco le procedure per il recupero crediti.

 

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione accede alle banche dati degli enti creditori

L’abolizione di Equitalia, è stata ufficializzata lo scorso anno, con lo stesso decreto che ha previsto anche l’avvio della rottamazione delle cartelle (il cosiddetto condono Equitalia 2017) e l’addio al vecchio spesometro come misura urgente di antievasione per quanto concerne l’Iva dichiarata e quella versata.

In base a tali novità, pertanto, è sicuro che a partire dal 1° luglio 2017, avvenga il passaggio di consegne da Equitalia all’Agenzia delle Entrate-Riscossione, un nuovo organismo molto più forte ed incisivo rispetto alla stessa, grazie alla possibilità di poter far eseguire indagini più approfondite relative alla riscossione, mediante l’accesso alle banche dati degli enti creditori, cosa fino adesso interdetta ad Equitalia.

In questo caso, i dati comunicano ad esempio informazioni sui rapporti di lavoro o di impiego delle banche dati Inps per accelerare, ad esempio, la procedura che può condurre ad un pignoramento dello stipendio oppure di altre tipologie di remunerazioni.

A ben vedere questa è l’unica differenza effettiva nel modus operandi di Agenzia delle Entrate – Riscossione ed Equitalia.  Ecco perchè.

Nessuna autorizzazione del giudice: come è sempre stato

Come già succedeva per Equitalia la nuova Agenzia delle Entrate-Riscossione, non avrà bisogno di nessuna autorizzazione del giudice per riscuotere: potrà farlo semplicemente a seguito di una notifica di una raccomandata con la richiesta di pagamento.

Anche il pignoramento delle somme in caso di cartelle esattoriali segue la stessa procedura nel momento in cui a riscuotere i soldi è il Fisco. Anche in questo caso non è richiesta l’autorizzazione del giudice [3], e anche in questo caso nulla varia rispetto alle condizioni precedenti.

Nel momento in cui notifica la cartella di pagamento, essendo questo un atto esecutivo equiparabile al precetto,  Agenzia delle Entrate-Riscossione non deve promuovere la citazione in giudizio del terzo e attendere l’udienza ma potrà pignorare il conto corrente, decorsi i 60 giorni dalla notifica.

Per ulteriori dettagli ti consigliamo di consultare il nostro approfondimento Come il fisco pignora il conto corrente.


note

Autore immagine: Google Immagini

[1] D.L. 22 ottobre 2016, n. 193.

[2] pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 249 del 24 ottobre 2016.

[3] art. 72-bis del D.P.R.602/1973.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

21 Commenti

  1. Non ci possiamo manco suicidare poiché nella famigerata canna del gas il medesimo non passa più per avvenuto distacco dell’ente erogatore….

  2. Questo governo ha rotto […], cosi come tutti i partiti che hanno votato […].
    Vorrei solo capire dove è andata a finire la legge Salva Suicidi?

    1. Mi dispiace dirlo ma purtroppo ci saranno molti suicidi! Poi magari si farà qualche modofica per salvare la coscienza! vorrei sapere anch’ io sulla legge Salva Suicidi!!!!

    2. Mi dispiace dirlo ma purtroppo ci saranno molti suicidi! Poi magari si farà qualche modofica per salvare la coscienza! vorrei sapere anch’ io sulla legge Salva Suicidi!!!!

      1. Le tasse vanno pagate, e giusto, ma usurare è anticostituzionale, così come l’anatocismo prontamente adoperato illecitamente !!! Si vergogni lei a difendere casta e ladroni della gente che vive in questa nazione tartassata da fantocci, che siedono in poltrona ad personam e non al servizio del cittadino…negano la loro patrimoniale, il taglio degli stipendi ed i vitalizi, ma sanno ben mettere le mani in tutte e quattro le tasche per prelevare e rubare, con leggi fatte tutte da loro e con quale consenso vorrei sapere, andando a scioparenlamfignita delle persone che sgobbano duro per andare avanti, ma senza un futuro certo!!!
        Vergognatevi voi a starvene li fregandovene delle persone e dei reali problemi della gente, spargendo qualche contentino illusorio per accaparrarsi l’utile elettore che farà il loro scopo…ma andatevene via, ancora ste vecchie facce in politica!!!
        Tasse per tutti, ovvio, ma fatelo con una soglia bassa e non l’oltre il 50% con un iva dissanguatoria, che tra l’altro vorreste anche aumentare!!!
        Complimenti genioni della finanza, non fate altro che incentivare l’evasione fiscale per chi può ancora marciare, oppure far fallire chi non ha più le risorse, o peggio ridurre al suicidio chi perde ogni speranza umana! Siete la vergogna di questo paese esasperato e che non vi vuole più dinanzi… si non vogliamo più pagarvi perché siamo noi a farlo, e per che cosa poi? Per farci […]? Andateci voi, diciamo, signori!!!

  3. Siamo arrivati alla massima estorsione!!!!! E’ mai possibile che in Italia gli Italiani non sono più padroni di quello che hanno? Siamo tartassati su tutti i fronti. Questa non è Democrazia ma bensì Dittatura Comunista!!!!! Scusate se lo dico, a questo punto come stanno le cose!!!!! avrei preferito che ci fosse stato Mussolini, perlomeno magnavano in pochi, e l’ Italia era una vera Italia!!!!!! gli Italiani erano tutelati!!!!!! dai soprusi come questi deficienti, che pensano solo alle loro tasche. Non sarebbero esistite anche le lobby, che vanno a braccetto con il governo!!!!!! Ci dobbiamo solo rassegnare ad andarcene dall’ Italia!!!!!!

  4. Qualche tempo addietro Renzi ha festeggiato la fine di Equitalia (“Cucù. Equitalia non c’è più.”). Ma quello che è venuto dopo è peggio: Renzi, usando come arma impropria i famigerati legislatori PRIVI DI MANDATO POPOLARE (in quanto eletti con legge incostituzionali), proccupati solo di acquistare il diritto a pensione, ha “impallinato” gli italiani dando vita a norme ABERRANTI, che consentono all’Agenzia delle Entrate (osannata erede di Equitalia) di ”poter entrare nel tuo conto corrente bancario” e pignorarti tutto, anche sulla base di “cartelle pazze” e anche se ti espropria tutti i soldi del conto, spingendoti al suicidio o alla pazzia.
    Il tutto, senza che nessun Giudice possa metterci becco.
    Il cerchio si chiude con le altre discutibili norme, che hanno reso obbligatoria per tutti, l’apertura di un conto corrente per l’acceditamento di stipendi e pensioni e hanno reso impossibile (o quasi) prelevare i “propri” soldi dal “proprio” conto.

    1. Scusa, secondo te quale giudice si dovrebbe interessare!!!! anche loro sono uguali a questo governo. Bisognerebbe fare piazza puliti di tutti!!!!

  5. No comment, serve solo una rivoluzione, questi ci stanno succhiando il poco sangue che c’è rimasto nelle vene, […].

    1. ho visto sempre le pecore belare al mungitoio, ma mai sparare un colpo di fucile al pastore…ah ah ah

  6. Viviamo in un paese dove ormai vige da anni la “DITTATURA” del PD. Governo mai legittimato!!!!! Noi Italiani ci meritiamo questo perchè siamo PECORONI!!!!! finchè ci comporteremo così i Lupi hanno sempre il sopravvento!!!!!!
    Non parliamo poi di Magistratura, che non vale a un ca…..visto che la maggioranza della Corte Costituzionale sono del PD.

  7. Le tasse si devono pagare, non ce dubbio. Ma pagare il 45% di tasse è insopportabile. Chissà come mai la crisi si è abbattuta solo sui cittadini!!!! mentre per loro la crisi non esiste visto che si sono aumentati anche lo stipendio!!!! Prima fanno la legge ” salva suicidi”, dopodichè autorizzano la nuova Agenzia di riscossione a vedere tutti i tuoi cazzi!!! la privacy dove cavolo è andata a finire? Se vogliono combattere l’ evasione fiscale, iniziassero a controllare le varie lobby e i potenti, visto che da mondo e mondo chi ha più soldi è quello che evade di più. Loro possono permettersi di pagare i migliori avvocati, tanto sanno che anche i magistrati non gli fanno nulla!!!!! Al mio paese si dice: volere è potere. Chissà come mai questo vale solo per i poveri cittadini!!!!! Dove sono le varie Associazioni a difesa dei consumatori!!! anche loro sono d’ accordo con questa “estorsione”? visto che nessun’ Associazione a difesa dei consumatori si è pronunciato riguardo questo aspetto.

  8. Sono separato e vorrei tanto sapere l’assegno di mantenimento del coniuge me lo pagano loro?Bisogna differenziare chi non paga le tasse e chi non puo’ pagarle con tutta la buona volonta. Fisco amico? e quando mai.Bisogna finirla di pagare una marea di tasse diversificate volete far pagare le tasse semplice ne fate una unica annuale e la dilazionate nell’anno successivo per chi non puo pagare.Pignorare il conto corrente non farà altro che creare altri poveri e potenziali disperazioni molto pericolose.Intanto i nostri politi non eletti dal popolo saranno a posto con l’europa per rientrare nei debiti.

  9. sono un pensionato che prende 900,00mensili pago gia’
    un quinto a inps ho ancora in sospeso altre cartelle
    totale 800,000 mi possono ancora bloccare in c/c non avendo pur non essere in possesso casa e auto il mio
    solo sostegno la mia pensione

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI