Business | Articoli

Come consultare il cedolino tramite il sito NoiPA

29 Maggio 2017 | Autore:
Come consultare il cedolino tramite il sito NoiPA

Disponibile da qualche giorno il cedolino di maggio 2017. Disagi per gli utenti a causa del sito andato in tilt.

Dopo qualche giorno di polemiche e problemi, è finalmente online il cedolino di maggio per i dipendenti della pubblica amministrazione. E il sistema NoiPA, utilizzato dai dipendenti pubblici per la consultazione delle buste paga, è andato letteralmente in tilt, preso d’assalto da milioni di utenti.

Come consultare il cedolino?

Per visualizzare il cedolino ciascun dipendente deve accedere all’area riservata del sito NoiPA e, dopo aver inserito le proprie credenziali di accesso (codice fiscale e password), è possibile visualizzare la busta paga.

Nel caso ci siamo problemi per ciò che concerne l’accredito dello stipendio, il portale NoiPA raccomanda di rivolgersi alla propria banca facendo così capire che la causa del mancato pagamento è da attribuire agli istituti di credito e non al portale degli stipendi PA.

NoiPA, le novità!

Ci sono novità che riguardano l’accesso al sito Noipa tramite le credenziali personali Spid, oppure identità digitale da richiedere tramite Tim, Poste Italiane o Infocert.

Tra le più interessanti troviamo Cloudify, un sito in cui i dipendenti della pubblica amministrazione hanno la possibilità di conoscere notizie sulle fasi di evoluzione digitale del sito. NoiPA intende fornire servizi a 360° per coordinare tutte le risorse della Pa e, per farlo, ha previsto tre diversi passaggi:

  • tecnologia: utilizzare Cloud per avere uno spazio facilmente fruibile dagli utenti;
  • organizzazione: rinnovo degli iter della PA con l’utente reso fulcro del NoiPA;
  • conoscenza: condividere costantemente contenuti aggiornati per rendere edotti gli utenti.

NoiPa, in pratica, intende divenire il punto di riferimento per tutte le risorse della Pubblica Amministrazione, che hanno la possibilità di collegarsi al sito e fruire dei servizi offerti. Servizi che saranno progressivamente resi disponibili a partire dal 2018.


note

Autore immagine: Google Immagini


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube