HOME Articoli

Miscellanea Elezioni: ecco i parlamentari condannati che non potranno candidarsi

Miscellanea Pubblicato il 8 gennaio 2013

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 8 gennaio 2013

Svolta storica per il nostro Paese: queste saranno le prime elezioni politiche in cui si applicherà la nuova disciplina sull’incandidabilità (a parlamentari o a membri del Governo) per quanti hanno riportato sentenze definitive per delitti non colposi. È questo l’effetto della nuova legge anticorruzione recentemente approvata dal Governo Monti, in zona cesarini affinché potesse applicarsi alla nuova tornata elettorale [1].

Ma quanti sono i parlamentari condannati, imputati, indagati o prescritti?

Il Secolo XIX riporta i 13 parlamentari condannati con pene non superiori ai due anni e che potrebbero quindi tornare alle Camere [2].

Massimo M. Berruti, deputato Pdl: 8 mesi per favoreggiamento nel processo tangenti alla Gdf.

Marcello Dell’Utri, senatore Pdl: 2 anni per frode fiscale e fatture false Publitalia, 6 mesi per altre fatture false.

Vito Bonsignore, eurodeputato Udc: 2 anni per corruzione appalto ospedale Asti

Giorgio La Malfa, deputato del Gruppo Misto: 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito Enimont

Renato Farina, senatore Pdl: 6 mesi patteggiati per favoreggiamento nel sequestro Abu Omar

Roberto Maroni, deputato della LEga: 4 mesi per resistenza a pubblico ufficiale, commutati in pena pecuniaria

Domenico Nania, vicepresidente del Pdl: 7 mesi per lesioni durante manifestazioni politiche

Antonio Papania, senatore del Pd: 2 mesi e 20 giorni patteggiati per abuso d’ufficio

Giuseppe Naro, deputato Udc: 6 mesi per abuso d’ufficio

Mario Borghezio, eurodeputato della Lega: 2 mesi e 20 giorni per concorso in danneggiamento

Giulio Camber, senatore del Pdl: 8 mesi per millantato credito in un processo per bancarotta

Enzo Carra, deputato Udc: 1 anno e 4 mesi per false dichiarazioni al pm al processo Enimont

Umberto Bossi, senatore della Lega: 8 mesi per la tangente Enimont, un anno per istigazione a delinquere, un anno e 4 mesi per vilipendio alla bandiera.

Soggetti

Saranno incandidabili:

1) quanti hanno riportato condanne definitive a pene superiori a 2 anni di reclusione per i delitti, consumati o tentati, di maggiore allarme sociale (ad esempio mafia, terrorismo, tratta di persone);

2) quanti hanno riportato condanne definitive a pene superiori a 2 anni di reclusione per i delitti, consumati o tentati, contro la Pubblica Amministrazione (ad esempio corruzione, concussione, peculato);

3) quanti hanno riportato condanne definitive a pene superiori a 2 anni reclusione per delitti non colposi, consumati o tentati, per i quali sia prevista la pena della reclusione non inferiore nel massimo a 4 anni (si tratta delle fattispecie criminose più gravi per le quali è anche possibile applicare la custodia cautelare in carcere).

Cariche

I predetti soggetti non potranno accedere alle seguenti cariche:

1) membro del Parlamento europeo

2) deputato o senatore della Repubblica

3) nelle elezioni regionali, provinciali, comunali e circoscrizionali con divieto di ricoprire le cariche di presidente e di componente dei consigli e delle giunte delle unioni dei Comuni, di consigliere di amministrazione e di presidente delle aziende speciali.

Durata dell’incandidabilità

L’incandidabilità alla carica di senatore, deputato o parlamentare europeo ha effetto per un periodo corrispondente al doppio della durata della pena accessoria dell’interdizione temporanea dai pubblici uffici. Anche in assenza della pena accessoria, l’incandidabilità non è inferiore a sei anni. Altrettanto vale per gli incarichi di Governo nazionale. In tutti i casi, se il delitto è stato commesso con abuso dei poteri o in violazione dei doveri connessi al mandato, la durata dell’incandidabilità o del divieto di incarichi di Governo è aumentata di un terzo.

note

[1] Art. 1, co. 63, l. 190/2012.

[2] Fonte blitzquotidiano.it.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI