Diritto e Fisco | Articoli

Fermo amministrativo: da oggi va comunicato in anticipo

9 gennaio 2013


Fermo amministrativo: da oggi va comunicato in anticipo

> Diritto e Fisco Pubblicato il 9 gennaio 2013



L’Agente della riscossione (per es.: Equitalia) non può più iscrivere un fermo amministrativo sull’auto o iniziare una procedura esecutiva, per crediti inferiori a mille euro, se prima non ha avvisato il contribuente.

Dal primo gennaio 2013, tutte le azioni cautelari (v. fermo amministrativo) o esecutive, per cartelle di importi inferiori a 1.000 euro devono essere anticipate da una comunicazione contenente il dettaglio delle iscrizioni a ruolo. Solo dopo 120 giorni, l’Agente della riscossione potrà avviare le sue procedure. Altrimenti queste ultime sono nulle.

La comunicazione preventiva non è più obbligatoria in un solo caso: qualora il contribuente abbia presentato ad Equitalia l’istanza di sospensione dell’efficacia della cartella esattoriale (vedi: cartelle esattoriali: come chiedere l’annullamento automatico) e l’ente creditore abbia, a sua volta, comunicato l’inidoneità della documentazione presentata dal contribuente stesso ai fini della sospensione.

Con l’introduzione di questo nuovo meccanismo, però, è venuto meno l’obbligo per Equitalia che imponeva, in caso di debiti fino a 2.000 euro, di far precedere le azioni cautelari e/o esecutive dall’invio di due solleciti di pagamento a distanza di almeno sei mesi l’uno dall’altro.

Se si è subìto il fermo amministrativo sul mezzo o un’azione esecutiva per debiti inferiori a 1000 euro, è bene verificare tra le carte se l’Agente della riscossione ha prima inviato un avviso di pagamento. Altrimenti la procedura è nulla.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI