Diritto e Fisco | Articoli

Albo degli avvocati: cancellazione e reiscrizione

30 giugno 2018


Albo degli avvocati: cancellazione e reiscrizione

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 giugno 2018



Vorrei cancellarmi volontariamente dall’albo Avvocati. Posso richiedere la reiscrizione in momento successivo? Se si, a quali condizioni? 

Sebbene la normativa non sia limpida sul punto, si deve ritenere che, quando la cancellazione è volontaria (quindi, non derivante da provvedimento sanzionatorio), la reiscrizione non sia soggetta a limitazioni. Addirittura, secondo le Sezioni Unite (22785/2012 del 12.12.2012), anche la reiscrizione a seguito della sanzione disciplinare della cancellazione non deve osservare un preciso limite temporale, al contrario della radiazione, a seguito della quale ci si può reiscrivere solamente se sono trascorsi almeno 5 anni dalla sanzione. 

Pertanto, il lettore può decidere di presentare nuova domanda di iscrizione in qualsiasi momento. Le condizioni sono le stesse previste per la normale iscrizione, legate sostanzialmente al pagamento della relativa tassa (una tantum) e della quota associativa annuale, oltre a tutte quelle (successive) inerenti alla permanenza nell’albo (contributi cassa forense, ecc.). 

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Mariano Acquaviva 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI