HOME Articoli

Lo sai che? Cause identiche a “filoni”: parcella dell’avvocato dimezzata

Lo sai che? Pubblicato il 8 gennaio 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 8 gennaio 2013

Se l’attività dell’avvocato richiede poco impegno il compenso può essere ribassato anche sotto i limiti minimi dei parametri ministeriali. 

Può essere dimezzato il compenso di un avvocato chiamato a svolgere una difesa d’ufficio nei confronti di un cittadino extracomunitario ammesso al gratuito patrocinio. L’onorario del professionista può essere tagliato dal giudice in caso di contenzioso quando manca un patto preventivo tra legale e cliente. A dirlo è il Tar Brescia [1].

La pronuncia in commento vale anche all’indomani dell’entrata in vigore della riforma dell’avvocatura [2].

La legge professionale non prevede limiti minimi o massimi alle pattuizioni tra le parti, ma per gli incarichi d’ufficio è prevista una tabella di riferimento.

Servizio offerto da METAPING

Guglielmo Saporito, su Il Sole 24 Ore, 8.01.2013, pag. 17

note

[1] Tar Brescia, ordinanza n. 1528 del 2012.

[2] che dedica ai compensi l’articolo 13.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI