Diritto e Fisco | Editoriale

Multa per parcheggio fuori dalle strisce bianche

25 giugno 2018


Multa per parcheggio fuori dalle strisce bianche

> Diritto e Fisco Pubblicato il 25 giugno 2018



Che succede se le strisce bianche non si vedono più e sono scolorite? A quanto ammonta la multa fuori dalle strisce bianche?

Ti sarà certamente capitato di cercare disperatamente un posto auto e di imbatterti magari, dopo tante ricerche,  in un piccolo spazio lasciato in coda a una lunga fila di macchine. Lasciando lì il tuo veicolo ti accorgi però che le ruote posteriori sono al di fuori delle strisce. Cosa ti può succedere in questi casi? Esiste una multa per parcheggio fuori dalle strisce bianche ed, eventualmente, a quanto ammonta? È possibile lasciare l’auto fuori dalle strisce se queste non si vedono più a causa dell’usura e del tempo? Sul tema si leggono, in rete, opinioni svariate, spesso motivate, più che da una lettura attenta della legge, dall’esigenza di giustificare il proprio comportamento e magari trovare la scusa per un ricorso al giudice di pace. In verità la questione è molto più semplice di quanto appaia. Cerchiamo di fare la sintesi di tutte le norme più importanti in merito di sosta regolamentata dalla segnaletica (orizzontale e/o verticale) e, invece, sugli spazi liberi.

Se manca la segnaletica posso parcheggiare?

In generale, laddove non sono presenti strisce bianche né divieti di sosta, l’automobilista può parcheggiare liberamente. Lo può fare però nel rispetto delle condizioni indicate dal codice della strada [1]: il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia. Le ruote non devono salire sul marciapiede. Qualora non esista marciapiede rialzato, l’automobilista può parcheggiare comunque avendo però cura di lasciare uno spazio sufficiente per il transito dei pedoni, comunque non inferiore a un metro.

Nelle strade urbane a senso unico di marcia la sosta è consentita anche lungo il margine sinistro della carreggiata, purché rimanga spazio sufficiente al transito almeno di una fila di veicoli e comunque non inferiore a tre metri di larghezza. 

Non si può mai parcheggiare – a prescindere dall’esistenza di segnaletiche e divieti – in corrispondenza di curve e a meno di cinque metri da un incrocio, nelle gallerie e sulle strade urbane di scorrimento. Leggi sul punto Se manca il divieto di sosta posso parcheggiare?

Strisce bianche: quali veicoli possono parcheggiare?

Sulle strisce bianche possono parcheggiare tutti i tipi di veicoli: auto, moto, motorini, biciclette e anche camper o veicoli di dimensioni più rilevanti. L’unica condizione è quella di rispettare il senso di marcia (in una strada a doppio senso non si può parcheggiare sul margine sinistro con la parte anteriore del veicolo rivolta in senso contrario alla circolazione) e di non superare i limiti delle strisce stesse. Per cui, quando le strisce bianche sono di larghezza tale da consentire il parcheggio solo a motoveicoli, le auto non possono sostare. 

Se parcheggio fuori dalle strisce mi multano?

Veniamo ora all’esempio di partenza: l’automobilista che lascia la propria macchina con le ruote davanti o di dietro fuori dallo spazio contrassegnato dalle strisce cosa rischia? Anche se è vero che, in assenza di segnaletica è possibile parcheggiare, ciò non toglie che, nei casi in cui invece tale segnaletica sussita, bisogna sempre conformarsi ad essa e rispettare le relative prescrizioni. A imporlo è sempre il codice della strada anche se la norma non eccelle certo per chiarezza: si legge infatti che [1] «Nelle zone di sosta all’uopo predisposte i veicoli devono essere collocati nel modo prescritto dalla segnaletica». Quindi due sono le cose: 

  • o non esistono le strisce bianche, e pertanto si è liberi di parcheggiare su tutto il tratto del marciapiede, salvo il divieto di lasciare l’auto a meno di cinque metri dall’incrocio;
  • o esistono le strisce bianche, e in tal caso l’automobilista non ha alcun potere di discrezione di lasciare l’auto al di fuori di queste, dovendo solo rispettare gli spazi per come contrassegnati dalle stesse strisce.

Se le strisce bianche non si vedono

Un motivo di ricorso al giudice di pace per la multa fuori dalle strisce bianche potrebbe essere quello dell’impossibilità di leggere la segnaletica stradale sull’asfalto perché ormai sbiadita dal tempo. Se infatti le linee non sono visibili a un occhio medio, la multa potrebbe essere nulla. Attenzione: non è sufficiente che le strisce siano solo sbiadite se comunque si riesce facilmente a percepire la loro esistenza.

Qual è la multa per chi parcheggia fuori dalle strisce?

Detto ciò e confermata la piena legittimità della multa per sosta al di fuori delle strisce bianche, vediamo a quanto ammonta la sanzione: si va da un minimo di 41 euro a un massimo di 168. Nei primi cinque giorni dalla comunicazione della violazione è possibile pagare con uno sconto del 30%. 

[1] Art. 157 cod. strada.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Salve,
    dall’articolo mi sembra di capire che in presenza di segnaletica orizzontale di stalli di sosta non si può parcheggiare al di fuori di esse ai sensi dell’ art. 157 CDS.
    L’articolo CDS in questione però essendo scritto in modo poco chiaro in verità si riferisce a due fattispecie: in modo diverso da quello prescritto dalla segnaletica (cioè quando per esempio un’autovettura occupa due stalli di sosta); al di fuori dagli spazi segnalati (cioè quando per esempio un’autovettura ha parte della stessa fuori dagli spazi e non completamente).
    Quindi non basta che ci sia la segnaletica orizzontale di sosta per credere di poter essere sanzionati al di fuori da essa, ma ci vuole un espresso divieto segnalato (orizzontale o verticale). A tal proposito si richiama la sentenza di Cassazione Civile sez. I 06-03-1999, n. 1918, dove si conferma per l’appunto la tesi sopraccitata.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI