Business | Articoli

Redditi non dichiarati: scattano i controlli del fisco

7 Giugno 2017 | Autore:
Redditi non dichiarati: scattano i controlli del fisco

L’Agenzia delle entrate ha spedito circa 100mila lettere. Destinatari i contribuenti che non hanno dichiarato i redditi del 2013. Ecco come mettersi in regola.

In arrivo nuovi controlli da parte dell’Agenzia delle entrate. Nel mirino del Fisco questa volta sono finiti i redditi non dichiarati nell’anno d’imposta 2013.

Per la prima volta sotto la lente del fisco sono finiti anche i lavoratori autonomi.

Non si tratta di un avviso di accertamento ma di una semplice comunicazione con la quale si invita il contribuente a mettersi in regola.

Chi sono i soggetti sotto controllo

Come abbiamo detto si tratta di soggetti che nel 2014 hanno omesso di dichiarare redditi percepiti l’anno precedente.

Sono circa 100mila le lettere che il fisco farà recapitare ai contribuenti. La comunicazione verrà spedita via pec o tramite posta ordinaria.

I redditi non dichiarati riguardano:

  • redditi dei fabbricati, derivanti dalla locazione di immobili, imponibili a tassazione ordinaria o soggetti a cedolare secca;
  • redditi di lavoro dipendente e assimilati, compresi gli assegni periodici corrisposti dal coniuge o ex coniuge;
  • redditi prodotti in forma associata derivanti dalla partecipazione in società di persone o in associazioni tra artisti e professionisti e redditi derivanti dalla partecipazione in società a responsabilità limitata in trasparenza;
  • redditi di capitale derivanti dalla partecipazione qualificata in società di capitali;
  • redditi derivanti da lavoro autonomo abituale e professionale;
  • alcuni tipi di redditi diversi e redditi derivanti da lavoro autonomo abituale e non professionale;
  • redditi d’impresa con riferimento alle rate annuali delle plusvalenze/sopravvenienze attive.

Cosa fare se si riceve una lettera dalle Entrate

Il contribuente che riceve una lettera ha due soluzioni:

  • motivare l’anomalia se ha elementi sufficiente da poterlo fare;
  • presentare una dichiarazione integrativa e mettersi in regola beneficiando delle sanzioni ridotte.

Come presentare la dichiarazione integrativa: novità

Novità in arrivo sul fronte dell’assistenza. Chi ha il pin per poter accedere ai servizi online messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, potrà accedere, all’interno del cassetto fiscale, alla dichiarazione del 2014.

Il contribuente potrà integrare la dichiarazione sulla base di un prospetto precompilato, disponibile però solo per alcuni tipi di reddito, quali redditi di lavoro dipendente e assegni periodici (quadro RC), redditi di partecipazione (se non è stato compilato il quadro RH) e altri redditi (se nel quadro RL del modello Unico Persone fisiche o nel quadro D del modello 730 non sono stati dichiarati redditi di capitale).

In questi casi si potrà procedere a integrare la dichiarazione, spedirla e stampare il modello F24 per il pagamento degli importi dovuti.

In alternativa il contribuente può farsi assistere da un commercialista.

Come sapere se una raccomandata proviene dall’Agenzia delle Entrate?

Per sapere come si fa a riconoscere una raccomandata senza riceverla ti consigliamo di dare uno sguardo al nostro approfondimento Codici raccomandata: scopri cosa contiene una raccomandata senza riceverla.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube