Diritto e Fisco | Articoli

Avvocato trattiene il fascicolo del cliente: addio avvocato, addio privacy

14 Novembre 2011
Avvocato trattiene il fascicolo del cliente: addio avvocato, addio privacy

Anche se il cliente non ha pagato l’onorario all’avvocato, quest’ultimo è obbligato a restituire gli originali del fascicolo; può però trattenere le copie per poter curare la successiva attività di riscossione del credito.

Spesso si sente di avvocati che, portato a termine il mandato ricevuto dal proprio cliente, decidano di trattenere il fascicolo di questi sinché non ricevano il pagamento dell’onorario.

Proprio su tale comportamento si è di recente pronunciata la Corte di Cassazione [1], che ha chiarito il dubbio se il legale abbia diritto o meno di trattenere, utilizzare e visionare copia degli atti processuali dei propri assistiti quando non sia stata onorata la relativa parcella.

La sentenza ha operato una distinzione. Gli originali della documentazione devono essere subito restituiti al cliente. Invece le copie possono essere utilizzate dall’ex difensore per eseguire una successiva attività di riscossione crediti, senza che ciò dia luogo ad alcuna violazione della legge sulla privacy o del codice di deontologia forense [2]. Ciò a condizione che l’utilizzo di tali documenti segua i criteri di correttezza, buona fede e non eccedenza rispetto al fine perseguito e, soprattutto, avvenga per il periodo strettamente necessario a far valere il diritto leso  [3].
Nel caso di specie, il Supremo Collegio ha respinto il ricorso avanzato da un cliente nei confronti del suo avvocato colpevole, secondo questi, di aver trattenuto fotocopie della documentazione di un precedente giudizio di divorzio, violando così la disciplina sul trattamento dei dati personali.


note

[1] Cass. sent. n. 3033 del 8 febbraio 2011.

[2] Provvedimento del Garante n. 60 del 6/11/2008.

[3] Art. 24 del Codice della Privacy.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube