Diritto e Fisco | Articoli

Contestato il numero chiuso dell’Università: vincono gli studenti (per ora)

15 gennaio 2013 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 gennaio 2013



Ai candidati che avevano fatto ricorso contro il numero chiuso della facoltà di medicina verrà consentita l’iscrizione all’università, in attesa che, sulla questione, decida definitivamente la Corte Costituzionale.

Dopo aver fatto ricorso al giudice amministrativo contro il numero chiuso di Medicina, alcuni studenti, prima esclusi dalle prove di preselezione, sono stati ora ammessi con riserva. In particolare, il Tar Lazio, con una recentissima ordinanza [1], ha accolto le richieste dei candidati che avevano contestato il criterio di accesso mediante numero chiuso.

I motivi di contestazione contro il sistema del numero chiuso sono due:

1) Attualmente le classifiche vengono stilate solo per gruppi di Atenei e, cioè, per graduatorie locali. Il sistema però – si sostiene – sarebbe meno meritocratico rispetto invece a quello che si otterrebbe attraverso un’unica graduatoria nazionale.

2) Prefissare un punteggio minimo impedirebbe che, nei casi di vacanza (per es.: a seguito di rinuncia del candidato) di uno dei posti assegnati, si possa ricorrere al sistema dello scorrimento automatico delle graduatorie a vantaggio dei primi “non ammessi”.

Il punto definitivo, però, lo porrà solo la Corte Costituzionale che, a breve, dovrà decidere sulla legittimità dei criteri con cui vengono stilate le graduatorie per il numero chiuso [2]. Infatti, da più parti si è contestata la legittimità di tali classifiche, che vengono stilate solo per gruppi di Atenei, e cioè per graduatorie locali,  e non in base ad un’unica graduatoria nazionale. Quest’ultimo criterio – si sostiene – sarebbe maggiormente meritocratico rispetto al primo.

I candidati esclusi dalla prova di ammissione al test di Medicina e che avevano presentato ricorso al TAR contro il numero chiuso, prima di cantare vittoria dovranno comunque attendere la pronuncia della Corte Costituzionale. Nel frattempo essi sono stati ammessi con riserva nei singoli Atenei di provenienza.

note

[1] Tar Lazio ord. n. 107654/2012.

[2] Il numero chiuso è previsto dalla legge n. 264 del 1999 per le facoltà di Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura e per le Professioni sanitarie (infermieristica, ostetricia, fisioterapia, logopedia ecc.)

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI