Diritto e Fisco | Articoli

Vendita di immobile senza certificato di abitabilità

14 Novembre 2011
Vendita di immobile senza certificato di abitabilità

La vendita dell’immobile destinato ad abitazione, senza il certificato di abitabilità, dà diritto all’acquirente di chiedere il risarcimento dei danni nei confronti del venditore.

A stabilirlo è una recente sentenza della Corte di Cassazione [1].

La Corte ha chiarito che il certificato di abitabilità è un documento essenziale nella compravendita dell’immobile a uso abitativo. La presenza del suddetto certificato, unito all’atto di vendita, attesta infatti l’abitabilità dell’immobile, che è requisito essenziale del contratto al fine del godimento stesso del bene oltre che per la sua commerciabilità.

Rientra negli obblighi del venditore [2] consegnare tale certificato (rilasciato dal Comune del luogo dove si trova l’immobile) al momento della vendita.



note

[1] Sent. n. 17707 del 29.08.11.

[2] 1477 c.c.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube