Diritto e Fisco | Articoli

Sequestro dei siti pirata in streaming: addio calcio gratis

16 Gennaio 2013 | Autore:
Sequestro dei siti pirata in streaming: addio calcio gratis

La polizia postale italiana ha posto sotto sequestro dieci siti internet che trasmettevano in streaming partite di calcio e altri eventi sportivi.

Siano ad oggi, grazie alle infinite risorse del web, i tifosi di calcio hanno potuto vedere gratuitamente tutte le partite del campionato. Dieci di queste piattaforme [1], però, che rinviavano a loro volta ad altri siti, sono state ultimamente toccate da un’indagine della procura di Milano.

Il provvedimento è stato disposto, l’11 gennaio scorso, dal Gip Andrea Ghinetti su richiesta delle emittenti RTI e Mediaset che vedevano così pregiudicati, dallo streaming pirata, i loro interessi economici.

È la prima volta che si procede a un sequestro di portali che, pur ledendo il copyright, non hanno finalità di lucro. Ciò è stato possibile grazie all’applicazione di una norma (sino ad oggi mai utilizzata) approvata dal governo Berlusconi [2]: tale disposizione sanziona il semplice caricamento di un file sul web, senza alcuno scopo di lucro.

Il precedente apre un varco di proporzioni ciclopiche: sino ad oggi, infatti, le attenzioni dei titolari dei contenuti erano state rivolte solo nei confronti di quanti operano per scopi lucrativi, quantomeno attraverso i banner pubblicitari.


note

[1] Nel dettaglio, dinozap.tv, freedocast.com, hdcaster.net, hqcast.tv, ilive.to, limev.com, livescorehunter.tv, mips.tv, veemi.com.

[2] Art 171, comma 1, lettera a-bis, della legge 633/1941, introdotto da Governo Berlusconi nel 2005.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube