HOME Articoli

Le Guide Dove e come fare domanda di disoccupazione

Le Guide Pubblicato il 12 luglio 2018

Articolo di




> Le Guide Pubblicato il 12 luglio 2018

Naspi: come compilare e inviare la domanda tramite sito web dell’Inps, call center, patronato, dove trovare la domanda precompilata.

Hai perso da poco il lavoro? Forse non sai che, se l’hai perso involontariamente (cioè non hai presentato le dimissioni e non hai aderito alla risoluzione consensuale, a meno che non parliamo di particolari casi di dimissioni o risoluzione), e possiedi i requisiti minimi, puoi aver diritto all’indennità di disoccupazione, che ora si chiama Naspi. La Naspi, infatti, può essere richiesta da chiunque abbia perso involontariamente l’occupazione, purché possieda almeno 13 settimane di contributi da lavoro dipendente negli ultimi 4 anni, ed almeno 30 giornate di lavoro nei 12 mesi precedenti il termine del rapporto; non sono contati eventuali periodi precedentemente indennizzati. L’importo della Naspi è pari al 75% del reddito medio degli ultimi 4 anni, se inferiore a 1.208,15 euro, e non può superare, comunque, i 1.314,30 euro mensili. La durata dell’indennità è pari alla metà delle settimane lavorate negli ultimi 4 anni. Ma a chi si deve richiedere la Naspi? Quali sono i moduli necessari per richiedere la disoccupazione, e come si compilano? Entro quando deve essere inviata la domanda? Si può essere assistiti? Vediamo subito dove e come fare domanda di disoccupazione.

Quali sono i requisiti per aver diritto alla disoccupazione?

I presupposti, per aver diritto alla Naspi, sono:

  • essere in possesso dello stato di disoccupazione (quindi aver perso involontariamente l’impiego; può trattarsi anche della scadenza del contratto atermine);
  • possedere almeno 30 giornate di lavoro nell’anno;
  • possedere almeno 13 settimane contribuite negli ultimi 4 anni, che non abbiano già dato luogo a un’indennità di disoccupazione.

Quando deve essere inviata la domanda di disoccupazione?

Innanzitutto, bisogna tener presente che l’indennità di disoccupazione decorre a partire dall’ottavo giorno dalla cessazione del rapporto di lavoro; se la domanda di disoccupazione, però, è inviata successivamente, la decorrenza partirà dalla data d’invio dell’istanza. Dalla data di termine del rapporto, ci sono in tutto 68 giorni per inviare la domanda.

Come inviare domanda online di disoccupazione

Una prima modalità d’invio della domanda di disoccupazione è online, attraverso i servizi web dell’Inps per il cittadino.

Per inoltrare la domanda via web, devi:

  • in primo luogo, possedere il codice pin personale per accedere al sito dell’Inps (se non ce l’hai, puoi domandarlo direttamente nello stesso portale dell’Inps, alla sezione “Pin online, richiedi Pin”: la metà del codice ti arriverà subito, l’altra metà via posta; oppure lo puoi richiedere presso gli sportelli della tua sede Inps); se il tuo pin non è di tipo dispositivo, devi convertirlo in pin dispositivo; in alternativa, puoi accedere con l’identità unica digitale spid o con la carta nazionale dei servizi;
  • devi poi entrare, con le tue credenziali, nella sezione del sito dell’Inps Servizi per il cittadino, all’interno della sezione Servizi online; puoi accedere anche dalla sezione My Inps, cercando la prestazione attraverso la maschera di ricerca, oppure cercandola nella sezione Tutte le prestazioni e i servizi;
  • a questo punto, devi scegliere la sezione “Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito”;
  • devi poi compilare il form di domanda Naspi, che puoi raggiungere dal percorso “Naspi-Indennità di Naspi”;
  • terminata la compilazione del form, potrai scegliere se inviare subito la domanda, o salvarla e tornare a modificarla in un secondo momento; se scegli di inviarla subito, non potrai più cambiarla.

Domanda di disoccupazione precompilata

All’interno dell’area personale My Inps, per ora solo in via sperimentale, è stato messo a disposizione dei lavoratori che hanno perso involontariamente l’impiego un apposito link per l’accesso alla domanda Naspi precompilata. Il servizio sarà presto ampliato alla generalità dei lavoratori dipendenti.

Come inviare domanda di disoccupazione tramite patronato

Se non possiedi le credenziali per accedere ai servizi dell’Inps, puoi inviare la domanda Naspi tramite un qualsiasi patronato. Dovrai compilare manualmente il modello di domanda Naspi, codice SR 156, scaricabile anche dal sito dell’Inps, ed il mandato al patronato.

Come inviare domanda di disoccupazione tramite call center

La domanda di disoccupazione può essere anche inviata tramite call center, chiamando il numero 803.164 (è necessario il possesso del pin dell’Inps). La sede Inps competente potrà richiedere l’invio di alcuni documenti.

Come compilare la domanda di disoccupazione

Nella domanda Naspi, sia in caso di compilazione online, che in caso di compilazione cartacea, devi inserire i seguenti dati:

  • nome, cognome, codice fiscale, data di nascita, indirizzo, telefono e indirizzo mail;

Devi poi dichiarare nel modello:

  • l’eventuale svolgimento di periodi di lavoro all’estero;
  • l’eventuale percezione d’indennità di mancato preavviso;
  • l’eventuale sussistenza di altra attività lavorativa subordinata o autonoma (la Naspi spetta sino alla soglia annua di 8mila euro, in caso di altro lavoro dipendente o parasubordinato, o sino a 4800 euro, se svolgi una nuova attività di lavoro autonomo);
  • se il licenziamento è avvenuto per malattia;
  • l’eventuale percezione d’indennità per invalidità;
  • lo svolgimento di almeno 30 giornate di lavoro dipendente nei 12 mesi precedenti;
  • l’eventuale possesso di pensioni;
  • la spettanza di eventuali detrazioni per lavoro dipendente o per familiari a carico;
  • il diritto alla percezione di assegni familiari.

Devi, in seguito, scegliere la modalità di pagamento, se tramite bonifico domiciliato o accredito diretto nel tuo conto corrente, o nella carta prepagata (dovrai, in questo caso, inserire il tuo Iban).

Devi, infine, rendere la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (Did) direttamente tramite lo stesso modulo, se non hai già reso la dichiarazione presso il Centro per l’Impiego (in questo caso, dovrai indicarne gli estremi).

Il modulo si conclude col tuo impegno a comunicare, entro 5 giorni, ogni variazione dello stato di disoccupazione e, entro 30 giorni, l’espatrio, l’apertura di un contenzioso inerente il licenziamento, o l’avvio di un’attività lavorativa; in ultimo, potrai compilare la sezione contenente l’eventuale mandato di rappresentanza al patronato e la delega alla trattenuta di quote sindacali, e dovrai firmare la dichiarazione di responsabilità.

Variazioni dello stato di disoccupazione

Ogni comunicazione inerente fatti o condizioni che possono influire sulla Naspi deve essere inviata utilizzando il modulo online Naspi-Com, che può essere trovato all’interno della sezione Naspi del sito dell’Inps, o compilando l’omonimo modello cartaceo e inoltrandolo tramite patronato.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI